02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VIGNAIOLI VIP

“Sun Goddess”, Mary J.Blige lancia la sua prima linea di vini, con l’azienda friulana Fantinel

La superstar, cantante e attrice, sceglie l’Italia per entrare nel mondo dei vignaioli vip. “Il vino è una delle mie più grandi passioni”

Vino e musica, un binomio collaudato e amato in ogni sua forma, dalla degustazione accompagnata alla musica alle tante canzoni che vedono il vino tra i protagonisti. Fino ai musicisti appassionati di vino che si trasformano in veri vignaioli, dando alla luce non solo etichette d’eccellenza, ma anche vere e proprie “seconde vite”, come nel caso di Sting o dell’attrice Drew Barrymore. E, in un panorama folto di vignaioli vip, si inserisce anche la regina della black music degli anni Novanta Mary J. Blige, cantante, scrittrice e attrice, vincitrice di 9 Grammy Awards e due volte candidata agli Oscar come attrice non protagonista, che sceglie proprio l’Italia per il suo debutto da produttrice. Con Fantinel, cantina del Friuli Venezia Giulia, la superstar ha infatti lanciato le sue prime due etichette, nella collezione “Sun Goddess”, un Pinot Grigio e un Sauvignon Blanc, nati dalla passione della cantante per i vini bianchi.

“La degustazione di vino è una delle mie passioni. Sono sempre stata particolarmente amante dei vini bianchi - racconta Mary J. Blige - che dimostrano freschezza, mineralità e purezza. Il Pinot Grigio è senza dubbio tra le mie varietà preferite. Un giorno ho chiesto a un mio amico quale fosse il miglior Pinot Grigio al mondo e lui ha subito risposto che il miglior Pinot Grigio veniva dal Friuli Venezia Giulia. Approfondendo la mia conoscenza di questo piccola regione italiana mi è stato presentato Marco Fantinel, proprietario di uno dei principali cantine di questa zona. Le immagini da sole mi hanno fatto innamorare della tenuta Fantinel, così ho deciso di andare a visitarla personalmente. Dopo aver camminato tra i vigneti e degustato i vini con la famiglia Fantinel, mi sono sentita subito connessa col luogo, e, soprattutto, con le persone. Questa esperienza mi ha ispirato a creare i miei vini in collaborazione con Marco Fantinel”.
Un amore vero, quindi, quello della cantante per il vino, che ha voluto trasmettere tutto nelle sue due etichette, a partire dalla scelta del nome: “Sun Goddess”, dea del sole. “Questo nome evoca - spiega ancora la star - potenti ricordi d’infanzia: ho sempre amato il sole e da bambina ho sempre cercato di catturare il calore e l’energia del sole. Con quello spirito mia madre ha iniziato a chiamarmi “Dea del sole”. Ho pensato subito che fosse il nome perfetto, perché si collega la mia vita reale, trasmette la connessione tra la natura e la personalità di vini che mi piacciono di più, combinati con il mio stile e quello di Fantinel”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli