02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

TEOBALDO CAPPELLANO, UNO DEI “PURISTI” DEL BAROLO, PRODUTTORE TRA I PIÙ CONOSCIUTI E CONTROVERSI, SI È SPENTO AD ALBA IERI A 65 ANNI

Italia
Teobaldo Cappellano

Si è spento ieri sera a tarda ora, all’età di 65 anni, nell’ospedale di Alba Teobaldo Cappellano, produttore di Barolo nelle sue cantine di Serralunga d’Alba, e famoso per le sue posizioni “puriste”, e per il Barolo Chinato, inventato dallo zio Giuseppe, di cui custodiva la ricetta originale.
Cappellano era legatissimo alla sua terra e al Barolo, che considerava solo nella sua accezione più tradizionale e “pura”, posizione che condivideva con l’amico produttore Bartolo Mascarello, morto da qualche anno, e con Giuseppe Rinaldi, altro storico vignaiolo che produce un grandissimo Barolo.
Negli anni della curiosa sfida più mediatica che reale tra “innovatori” e “conservatori” del Barolo si schierò senza esitazioni con Bartolo Mascarello, il “purista”. La vita di Teobaldo Cappellano si può raccontare come un romanzo.
WineNews vuole ricordarlo con i suoi due recenti video (su www.winenews.tv) …

P.S. -
E non dimenticherò facilmente una degustazione informale quanto vera e bella nella cantina di WineNews con amici comuni e alla quale erano presenti anche Giuseppe Rinaldi e Teresa Mascarello.
Addio Teaobaldo!
Alessandro Regoli

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli