02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MASSIMO TUZZI NUOVO AD

Terra Moretti: Vittorio Moretti lascia la presidenza alla figlia Francesca

Cambio della guardia al vertice di una delle realtà più importanti e prestigiose del vino italiano, 1.154 ettari tra Franciacorta, Toscana e Sardegna

In poco più di 40 anni, Vittorio Moretti, uno dei grandi signori del vino italiano, partendo da quella Franciacorta di cui può essere considerato uno dei padri nobili, ha costruito uno dei gruppi più importanti del vino italiano. Un piccolo ma prestigiosissimo impero tra Lombardia, Toscana e Sardegna, una realtà da 65 milioni di euro di fatturato, 8,5 milioni di bottiglie prodotte, 548 dipendenti, e 1.154 ettari vitati divisi in sei cantine, costruite da zero o acquisiti: da Bellavista a Contadi Castaldi, in Franciacorta, da Petra a Suvereto, Acquagiusta Tenuta La Badiola in Maremma e Teruzzi a San Gimignano, e Sella & Mosca in Sardegna. Ed ora, al vertice di quel regno, è tempo di una successione, con Vittorio Moretti (che resta, comunque, presidente della Holding Terra Moretti, impegnata nell’edilizia e nell’ospitalità di altissimo livello, con realtà come L’Albereta in Franciacorta e L’Andana in Maremma, ndr), che ha deciso di affidare lo scettro del gruppo Terra Moretti Vino alla figlia Francesca, secondogenita, enologo e attiva nel comparto vino sin dal 1997, e Ceo dal 2016. Che avrà al suo fianco uno dei manager più esperti del vino italiano, Massimo Tuzzi.
Un passaggio generazionale che Vittorio Moretti medita da tempo e che ora si realizza concretamente.
“Francesca è pronta - dichiara Vittorio Moretti - ha fatto tutta la gavetta che era necessaria. Più di vent’anni di esperienza di cui quattro come Ad, nei quali ha coordinato le acquisizioni da Campari nel 2017 e creato negli anni il suo team: ora è giusto che prenda il mio posto. Sono certo che possa farsi custode della mia visione aziendale e garantire alle cantine: competenza, contemporaneità e innovazione. Io finalmente mi potrò dedicare a tempo pieno alla campagna, agli investimenti ed al nostro patrimonio vitivinicolo. A fianco di Francesca ho fortemente voluto Massimo Tuzzi, un manager giovane, molto preparato e con una lunga esperienza in Italia e all’estero, che, in questi anni, ha portato un valore aggiunto nelle aziende per cui ha lavorato. Sono certo che insieme possano creare una squadra vincente.”
“Il Presidente, faccio quasi fatica a pronunciarlo - dichiara Francesca Moretti - perché per me e per i nostri collaboratori il Presidente è, e rimane Vittorio Moretti. Ma pare che oggi sia giunto il mio momento: mio padre ha deciso di affidarmi le redini strategiche del comparto vino e non posso che esserne onorata. In questi anni sono stata sempre molto operativa, oggi mi si chiede di essere testimone della visione e della missione dell’impresa; di gestire i rapporti istituzionali e di rappresentare in Italia e nel mondo i nostri brand, ma soprattutto di custodire e divulgare la nostra filosofia aziendale. La sfida è importante e, se da una parte mi spaventa perché mio padre è un modello difficile da emulare, dall’altra so che tutto questo mi permetterà di mettere a frutto i miei studi e tutte le competenze acquisite in questi anni. Oggi, come Presidente e rappresentante della Famiglia, dovrò scrivere con le mie sorelle il nostro pezzo di storia per le nostre cantine, dovrò tracciare la mia strada continuando con orgoglio la sua. Lascio al nostro nuovo Amministratore Delegato tutta la gestione operativa e so che è in ottime mani. Massimo Tuzzi saprà apportare grande valore al nostro gruppo e la sfida del futuro dovremo affrontarla e vincerla insieme”.
Come detto, a fianco di Francesca Moretti, ci sarà Massimo Tuzzi, manager friulano di origine, 47 anni, ma già con una lunga carriera di alto livello alle spalle, che ha vissuto e lavorato in diverse realtà nel suo percorso professionale, dal Brasile agli Stati Uniti, da Londra a Shaghai. “È per me un onore poter affiancare Francesca nel suo incarico di Presidente. Ringrazio Vittorio per la fiducia accordatami. L’azienda di Famiglia ha delle basi molto più che solide da cui partire. Il mio - spiega Tuzzi - mandato vedrà il capitale umano al centro del progetto e cominceremo assieme a costruire sin da ora il nostro futuro. Vogliamo che tra dieci anni il gruppo Terra Moretti Vino non sia solo fra i leader nel settore, ma rappresenti un modello di eccellenza, di bellezza e del saper fare tutto italiano. Un ringraziamento particolare alla signora Mariella, a Carmen ed a Valentina Moretti. Grazie anche ai nostri partner di Nuo Capital.”

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli