02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CRITICA INTERNAZIONALE

“The Enthusiast 100”: un Barolo (Comm. G.B. Burlotto) al n. 2 della celebre classifica americana

Al top anche Brunello di Montalcino (con Salvioni) e Franciacorta (con Cà del Bosco). 16 in tutto gli italiani nella classifica di “Wine Enthusiast”
BAROLO, BRUNELLO DI MONTALCINO, BURLOTTO, CA' DEL BOSCO, CLASSIFICHE, FRANCIACORTA, SALVIONI, TOP 100, vino, WINE ENTHUSIAST, Italia
“The Enthusiast 100”: un Barolo (Comm. G.B. Burlotto) al n. 2 della classifica americana

É un Barolo, testimone di una delle denominazioni più nobili e prestigiose dell’enologia del Belpaese, ad aggiudicarsi il titolo di miglior vino italiano del 2022 per il celebre magazine Usa “Wine Enthusiast”, che, dopo il primo classificato, l’australiano Giant Steps Applejack Vineyard Pinot Noir 2020, piazza al n. 2, il Barolo Monvigliero Comm. G.B. Burlotto 2018, con un rating di 98 punti. Ma nella classifica troviamo anche, al n. 13, un altro territorio simbolo dell’eccellenza italiana, con il Brunello di Montalcino Salvioni 2017, mentre al n. 14 si piazza il Franciacorta Ca’ del Bosco Annamaria Clementi Extra Brut Rosé Riserva 2011, alfiere di una delle cantine che ha costruito il successo del territorio.
Nella classifica “The Enthusiast 100”, una delle più seguite del mondo, sono presenti 16 vini italiani (erano 18 lo scorso anno): il nostro Paese si colloca al secondo posto come numero totale di etichette presenti, a testimonianza dell’altissimo livello qualitativo della nostra produzione, preceduto dagli Stati Uniti con 29. Seguono la Francia e la Spagna con 8 vini ciascuna, l’Australia con 7, il Portogallo con 6, l’Austria e la Nuova Zelanda con 5, il Cile e la Croazia con 2.
Scorrendo la classifica, che come sempre racconta la qualità del vino italiano da Nord e Sud, troviamo di nuovo il Piemonte, al n.17 con il Barolo Ravera 2018 della cantina G.D. Vajra e al n. 21 con il Barolo 2018 di Pio Cesare. Al n. 23 si piazza il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2010 di Ferrari, tra i top delle bollicine made in Italy, al n. 36 il Barolo Vignarionda 2018 dell’azienda Figli Luigi Oddero, al n. 38 il Lambrusco di Sorbara Radice 2020 di Paltrinieri, al n. 42 il Rosso di Montalcino Alberello 2018 di Fonterenza, al n. 43 il Barbaresco 2018 di Castello di Neive, al n. 63 il Trentodoc NV Rosé Sparkling di Rotari, al n. 65 il Franciacorta Rosè Brut 2017 di Ferghettina, al n. 68 il Pinot Nero Pas Dosé 2014 della cantina Cocchi. Infine, a seguire, al n. 72 il Chianti Classico Tenuta Perano 2019 di Frescobaldi, una delle dinastie più antiche del vino italiano, al n. 95 lo spumante siciliano Etna Rosato Sosta Tre Santi delle cantine Nicosia e al n. 99 il Greco di Tufo Riserva Raone dell’azienda Torricino.

Focus: Tutti i vini italiani presenti nella “Top 100” 2022 by “Wine Enthusiast”
2 - Comm. G. B. Burlotto Monvigliero Barolo 2018
13 - Salvioni Brunello di Montalcino 2017
14 - Ca’ del Bosco Annamaria Clementi Extra Brut Rosé Riserva 2011
17 - G.D. Vajra Ravera Barolo 2018
21 - Pio Cesare Barolo 2018
23 - Ferrari Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2010
36 - Figli Luigi Oddero Vignarionda Barolo 2018
38 - Paltrinieri Radice Lambrusco di Sorbara 2020
42 - Fonterenza Alberello Rosso di Montalcino 2018
43 - Castello di Neive Barbaresco 2018
63 - Rotari NV Rosè Sparkling Trentodoc
65 - Ferghettina Rosé Brut Franciacorta 2017
68 - Cocchi Pas Dosé Pinot Nero Alta Langa 2014
72 - Frescobaldi Tenuta Perano Chianti Classico 2019
95 - Nicosia Rosato Sosta Tre Santi Metodo Classico Brut Etna 2019
99 - Torricino Raone Riserva Greco di Tufo 2020

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli