02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E CLASSIFICHE

“Top 100” 2019 Wine Spectator: 21 italiani in classifica (record), Chianti Classico sugli scudi

Quattro etichette del Gallo Nero nella più influente classifica del vino, compreso l’unico italiano sul podio. In lista vini dall’Alto Adige all’Etna
BAROLO, CHIANTI CLASSICO, ITALIA, TOP 100 WINE SPECTATOR, Italia
I primi 10 vini in Top 100 2019 di Wine Spectator, con il Chianti Classico sul podio

21 etichette italiane su 100 (come nell’anno record 2001, quando il n. 1 fu l’Ornellaia 1998, ndr), il Chianti Classico in grande spolvero con 4 (di cui 3 nelle prime cinque posizioni per il Belpaese, e tre diverse annate, segno di una costanza qualitativa importante), la certezza Barolo (3 etichette) e la grande varietà dei territori italiani in un trionfo di diversità che va dall’Alto Adige all’Etna, dalla Marche alla Calabria, dalla Valtellina al Vulture: è il racconto che si legge tra le righe della “Top 100” 2019 di “Wine Spectator”, considerata la più influente delle classifiche internazionali del vino (basata su qualità, prezzo, disponibilità sul mercato ed “excitement”), che dopo aver svelato le prime 10 posizione, oggi è stata pubblicata integralmente dalla celebre rivista americana. E così, se al n. 1 c’è il St.-Julien 2016 di Château Léoville Barton, e al n. 2 c’è il Cabernet Sauvignon Mount Veeder 2015 di Mayacamas, l’Italia arriva sul podio al n. 3, con il Chianti Classico 2016 di San Giusto a Rentennano, primo alfiere di un territorio, quello del Gallo Nero, assoluto protagonista. Perchè se il secondo dei vini italiani in classifica è il Moccagatta Barbaresco Bric Balin 2015 al n. 11, alla posizione al n. 17 c’è il Castellare di Castellina Chianti Classico 2017, e al n. 19 il Tenuta Bibbiano Chianti Classico Riserva 2015. E arriva ancora dal cuore del Classico, pur essendo un supertusca, il Tolaini Cabernet Sauvignon Toscana Legit 2013, al n. 26, davanti al Renato Ratti Barolo Marcenasco 2013 al n. 27, al Petra Toscana Zingari 2017 al n. 29 (del gruppo Terra Moretti) e, ancora, al Castello di Gabbiano Chianti Classico 2015 al n. 33. Poi, un quartetto di piemontesi, il Nervi Conterno Gattinara 2015 al n. 36, il Ca’ del Baio Barbaresco Autinbej 2015 al n. 39, il G.D. Vajra Barolo Albe 2015 al n. 48 ed il Marchesi di Barolo Barbera del Monferrato Maraia 2017 al n. 50, prima ti tornare in Toscana, con il Poliziano Vino Nobile di Montepulciano 2016 al n. 54. Al n. 68 c’è l’unica bollicina italiana, il Mirabella Brut Rosé Franciacorta NV al n. 68, davanti al Marotti Campi Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Luzano 2017 al n. 72, ennesima conferma della crescita qualitativa del celebre bianco marchigiano, e al Vincenzo Ippolito Cirò White Mare Chiaro 2018 al n. 77. Mentre a chiudere il gruppo degli italiani è un continui rimbalzo da Nord a Sud, che si apre con il Casa Vinicola Triacca Valtellina Superiore Sassella 2016 al n. 80, continua con il Planeta Cerasuolo di Vittoria 2017 al n. 83, tra i vini simbolo di Sicilia, con il San Martino Aglianico del Vulture Arberesko 2015 al n. 85, con il Cantina Terlano Pinot Grigio Alto Adige Tradition 2018 al n. 87, e con il Benanti Etna 2017 al n. 96.

Focus - la “Top 10” e gli italiani in classifica nella “Top 100” 2019 di Wine Spectator

1 - St.-Julien 2016 di Château Léoville Barton
2 - Cabernet Sauvignon Mount Veeder 2015 di Mayacamas
3 - Chianti Classico 2016 di San Giusto a Rentennano
4 - Cabernet Sauvignon Oakville Reserve 2016 di Groth
5 - Brut Anderson Valley L’Ermitage 2012 di Roederer Estate
6 - Châteauneuf-du-Pape 2016 di Château de Beaucastel
7 - Chardonnay Carneros Hyde Vineyard 2016 di Ramey
8 - Château Pichon Baron 2016 di Baron de Pichon Longueville
9 - Puente Alto 2016 di Viña Almaviva
10 - Bin 798 2017 di Penfols
11- Moccagatta Barbaresco Bric Balin 2015
17 - Castellare di Castellina Chianti Classico 2017
19 - Tenuta Bibbiano Chianti Classico Riserva 2015
26 - Tolaini Cabernet Sauvignon Toscana Legit 2013
27 - Renato Ratti Barolo Marcenasco 2013
29 - Petra Toscana Zingari 2017
33 - Castello di Gabbiano Chianti Classico 2015
36 - Nervi Conterno Gattinara 2015
39 - Ca’ del Baio Barbaresco Autinbej 2015
48 - G.D. Vajra Barolo Albe 2015
50 - Marchesi di Barolo Barbera del Monferrato Maraia 2017
54 - Poliziano Vino Nobile di Montepulciano 2016
68 - Mirabella Brut Rosé Franciacorta NV
72 - Marotti Campi Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Luzano 2017
77 - Vincenzo Ippolito Cirò White Mare Chiaro 2018
80 - Casa Vinicola Triacca Valtellina Superiore Sassella 2016
83 - Planeta Cerasuolo di Vittoria 2017
85 - San Martino Aglianico del Vulture Arberesko 2015
87 - Cantina Terlano Pinot Grigio Alto Adige Tradition 2018
96 - Benanti Etna 2017

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli