02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BIBLIOTECA ENOGASTRONOMICA

Tra fiori ed erbe di montagna, i vini della Doc Donnas nel libro di Elena Erlicher

La loro storia affonda le radici nel Medioevo in Valle d’Aosta, al tempo dei castelli e dell’egemonia di famiglie come i Savoia e gli Challant
DOC DONNAS, VALLE D'AOSTA, Italia
La copertina del libro di Elena Erlicher

Profumano di fiori e di erbe di montagna i vini della Valle d’Aosta sud-orientale: alla loro storia è dedicato il libro “Donnas, i vini della Valle d’Aosta tra signorie alpine e dominio sabaudo” firmato dalla giornalista e scrittrice Elena Erlicher (Kellermann Editore, 128 pp, prezzo di copertina 16 euro).
Tra le pagine del volume si ripercorrono le tappe principali di un vino già conosciuto nel Medioevo, quando i castelli e l’egemonia politica in Valle d’Aosta da parte delle famiglie come i Savoia e gli Challant fanno da scenario alla diffusione di vitigni come il Donnas e il Nebbiolo (localmente chiamato Picotendro). In questo periodo, intorno alla coltivazione di tali uve si cominciarono a creare delle fratture con i viticoltori relative alle franchige per il commercio dei vini, che si risolsero solo durante il dominio sabaudo.
Il volume fa parte della collana “Grado Bado”, che punta a far conoscere vini particolari narrandone le connessioni con la storia che li ha attraversati.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli