02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’APPUNTAMENTO

Tra scienza e mercato, il Congresso Mondiale Oiv, dal 15 al 19 luglio, a Ginevra

Oltre 500 esperti da tutto il mondo per confrontarsi su sostenibilità, ricerca, normativa e cambiamento dei consumi
CONSUMI, GINEVRA, OIV, SCIENZA, vino, Mondo
Luigi Moio, vice presidente dell’Oiv

La sostenibilità, ovviamente, ma anche il cambiamento dei consumi, il quadro normativo, la ricerca scientifica e non solo: sono tantigli argomenti del Congresso Mondiale dell’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino (Oiv), che sarà di scena a Ginevra, in Svizzera, dal 15 al 19 luglio, con oltre 500 esperti da tutto il mondo a condividere esperienze, ricerca, conoscenze e punti di vista sui temi più caldi della viticoltura. Ad aprire i lavori, nella conferenza, il 15 luglio, saranno, tra gli altri, la presidente Oiv Regina Vanderlinde, e Gérald Bronner, professore di Sociologia all’Università di Paris Diderot, che parlerà del ruolo della scienza nei confronti dei dubbi e delle paure dei consumatori, oltre al professor Luigi Moio, vicepresidente Oiv (e già presidente della Commissione Enologia dal 2015 al 2018), e docente di Enologia all’Università Federico II di Napoli, che parlerà del futuro dell’enologia, insieme a Hans Schultz, presidente della Hochschule Geisenheim University, tra i più importanti centri di ricerca europei del settore.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli