02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Turismo dell’Olio, ecco le migliori destinazioni ed esperienze sull’“oro verde” del Belpaese

A selezionarle il Concorso Nazionale n. 2 delle Città dell’Olio, patrocinato dai Ministeri di Politiche Agricole e Transizione Ecologica
CITTÀ DELL'OLIO, TURISMO DELL'OLIO, Archivio
Turismo dell’Olio: ecco le migliori destinazioni in Italia (ph: frantoiaperti.net)

L’Azienda Agricola Passo della Palomba di Todi, con l’esperienza “Slow Food Fundamental Knowledge of Extra Virgin Olive Oil”, nella categoria “Frantoi/Aziende olivicole”, il Frantoio Pruneti di Greve in Chianti, con la “Extra Gallery Cocktail Experience”, nella catergoria “Oleoteche”, il Moom Museo dell’Olio di Oliva di Matera, con l’esperienza “L’Olio nei Sassi di Matera: tecnologie, qualità e vita quotidiana in un frantoio ipogeo” tra i “Musei dell’Olio”, ed ancora il Ristorante Al 588 di Bagno a Ripoli ed il Ristorante Il Frantoio di Assisi nella categoria “Ristoranti e Osterie”, il Palazzo di Varignana di Castel San Pietro Terme, in Emilia Romagna, con la “Olivum Experience”, primeggia tra “Agriturismi, Dimore Storiche, B&B ed Hotel”: ecco i top vincitori del “Concorso nazionale Turismo dell’Olio” n. 2, dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio, con il sostegno di Bene Assicurazioni, la collaborazione di Unaprol - Coldiretti, dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma Agro Camera, ed il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e del Ministero della Transizione Ecologica.
Tra i vincitori, scelti da una giuria guidata da Roberta Garibaldi, tra le massime esperte di turismo gastronomico e amministratore delegato Enit, nella categoria “Tour operator/Agenzie di viaggio” ci sono l’Associazione Strada dell’Olio Dop Umbria di Trevi, con l’esperienza “Frantoi Aperti in Umbria”, e la Cooperativa Serapia di Ostuni, con l’esperienza “Ciclotrekking tra i verdi patriarchi di Puglia”. Tre i premi speciali: all’Oil Bar Caffè del Mercato di Livorno, per l’esperienza “Street Olive Oil School & Frantoiani Coraggiosi”, a Sa Mola di Escolca, per l’esperienza “Sa Mola Glamping Experience”, all’Agriturismo Essentia Dimora Rurale di Larino, con l’esperienza “Tour dell’olio: tra e-bike, assaggi e racconti”.
“Esprimere una preferenza è sempre difficile. Per questo ringrazio gli esperti della giuria per la generosità e la competenza con cui hanno valutato le esperienze in gara. Abbiamo toccato con mano la passione di chi crede nel turismo dell’olio e si impegna quotidianamente a costruire best practices che diventano patrimonio di tutti - ha dichiarato Roberta Garibaldi, tra le massime esperte di turismo gastronomico e amministratore delegato Enit - l’oleoturismo rappresenta il futuro del turismo enogastronomico. Abbiamo il dovere di premiare chi ha voglia di esserci, crescere e contare e quindi investire di più in formazione”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli