02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SPARKLING

Un “arcobaleno” di Prosecco contro l’oscurantismo e a favore dei diritti civili in Iran

Bottega firma “Accademia Rainbow”, una collezione di bottiglie in 6 colori che celebra la gioia di vivere
BOTTEGA, DIRITTI CIVILI, DIRITTI LGBTQ+, IRAN, PROSECCO, RAINBOW, SANDRO BOTTEGA, Italia
Le sei bottiglie di Prosecco della collezione “Accademia Rainbow” firmata Bottega

Tutti i colori dell’arcobaleno, come la bandiera Lgbtq+, ma anche come segnale forte di vita contro l’oscurantismo: Bottega - azienda veneta che affonda le sue radici nel Seicento e oggi è guidata da Sandro, Barbara e Stefano Bottega - lancia la linea di Prosecco “Accademia Rainbow”, una collezione di bottiglie declinate in sei diversi colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu e viola, a cui si aggiungono le bottiglie di colore bianco e nero.
“Il progetto è nato nel 2020 - spiega Sandro Bottega, presidente Bottega Spa - con le bottiglie arancioni e nere, in occasione di Halloween, festività anglosassone che gioca con la trasgressione. Si è quindi sviluppato nel 2021 con le bottiglie arcobaleno, per condannare le discriminazioni di cui è ancora vittima la comunità Lgbt. Nel 2022 la forza espressiva del Prosecco multicolor sostiene la lotta delle donne e dei cittadini iraniani con la speranza che possano godere appieno dei diritti civili”.
Le bottiglie colorate “Accademia Rainbow” si schierano contro ogni discriminazione e sfilano idealmente a fianco delle manifestazioni di dissenso che vedono protagoniste le donne iraniane,
sostenute da buona parte della società civile di quel Paese e, al tempo stesso, si ispirano ad un retaggio storico e alla cultura artigianale che ne deriva. Il concept richiama il Carnevale di Venezia e la sua atmosfera, oltre alla secolare tradizione artistica del vetro soffiato della città lagunare, primo grande centro di produzione vetraria d’Europa.

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli