02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SALUTE IN VIGNA

Un esoscheletro per tutelare la salute di chi lavora tra i filari: ecco Exoviti

La tecnologia in aiuto dei viticoltori con il progetto dell’azienda francese RB3D: costa 1.500 euro e pesa meno di due chilogrammi

Tra i tanti costi che le aziende del vino devono affrontare, una voce, seppure non così rilevante, è dedicata ai disturbi muscoloscheletrici, che tra i filari di Francia affliggono ogni anno 700 lavoratori, specie gli operai in vigna, e che costa 42 milioni di euro. In Italia, del resto, l’operaio agricolo è tra le 14 categorie di lavoro usurante riconosciute dall’Inps. Insomma, quello in vigna è un duro lavoro, e non lo scopriamo certo oggi, ma qualcuno deve pur farlo. Meglio se tutelando la salute dei lavoratori, che in sostanza significa tutelare la stessa azienda, investendo su una soluzione iper tecnologica: Exoviti, un esoscheletro prodotto dall’azienda francese RB3D, pensato espressamente per chi lavora in vigne.

Pesa meno di 2 chilogrammi, costa 1.500 euro e si adatta ad ogni persona, ma, soprattutto, promette di mantenere allineata la schiena, ridurre l’affaticamento lombare e la compressione dei dischi intervertebrali, e sarà utile durante tutte le operazioni che richiedono lo sporgersi in avanti, come la legatura, la sbozzatura, il diradamento, il diserbo manuale o la raccolta. L’Exoviti viene installato e adattato alla corporatura del lavoratore in meno di un minuto, e la sua assistenza si può regolare dagli 0 ai 20 kg, scegliendo tra quattro posizioni. RB3D, inoltre, ha lavorato sulla sua ergonomia e lo ha progettato in materiale flessibile e traspirante per renderlo confortevole.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli