02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
FESTIVAL BY BANFI

Un segno di speranza: Jazz & Wine, dal 30 luglio al 2 agosto, nelle location più belle di Montalcino

Nel territorio del Brunello, sul palco Nick the Nightfly, Bosso e Julian Olivier Mazariello, Girotto, Servillo, Mangalavite e Rosalia de Souza

Nick the Nightfly, Fabrizio Bosso e Julian Olivier Mazariello, Girotto, Servillo, Mangalavite e Rosalia de Souza: dal 30 luglio al 2 agosto, con quattro concerti, nel segno della speranza e della fiducia, nelle location più belle di Montalcino e delle terre del Brunello a fare eccezionalmente da cornice, torna “Jazz & Wine in Montalcino” (edizione n. 23), la rassegna musicale voluta da Castello Banfi, azienda simbolo del territorio, e dal Comune di Montalcino con la storica collaborazione della famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma, diventato negli anni dei festival musicali più interessanti e longevi d’Europa. Nato nel 1998 con l’intento di unire e far vivere insieme due delle passioni più intime ed intense, la musica Jazz ed il vino di qualità, porterà nel territorio di Montalcino alcuni trai più apprezzati interpreti della musica italiana ed internazionale, e lo farà, stavolta, con un progetto itinerante, toccando i luoghi più suggestivi del territorio di Montalcino, complice anche la temporanea indisponibilità della Fortezza, storico palcoscenico del ”Jazz & Wine”. La direzione artistica, come ormai da anni, è firmata da Paolo Rubei che, con passione e competenza, prosegue nel percorso musicale tracciato dal padre Giampiero, ispiratore e ideatore del festival.
Si apre il 30 luglio, nella suggestiva cornice del Castello di Poggio alle Mura, con un grande ritorno, quello di Nick the Nightfly. La storica voce di Montecarlo sarà accompagnato dal suo storico quintetto per un concerto che si preannuncia ricco di sonorità e contaminazioni musicali, come solo il jazz sa fare. Si rimane a Poggio alle Mura anche per il secondo concerto, quello del 31 luglio, con l’esibizione del duo Bosso - Mazzariello. Fabrizio Bosso e Julian Olivier Mazariello non hanno bisogno di presentazioni e rappresentano quanto di meglio il panorama jazz nazionale possa oggi offrire. Amici e collaboratori da oltre 18 anni, presenteranno un progetto assolutamente unico ed intimo, con composizioni originali e reinterpretazioni di grandi classici del jazz e non solo.
Grande concerto e grandissima location per il terzo appuntamento, quello del 1 agosto, che si svolgerà nella suggestiva cornice dell’Abbazia di Sant’Antimo, con la performance del trio Girotto, Servillo, Mangalavite, tre artisti a tutto tondo, per una notte che si preannuncia semplicemente magica. Il trio, già in passato al Jazz & Wine, ritorna con un progetto legato all'ultima loro opera discografica, “Parientes”. Grande chiusura, 2 agosto, con l’artista brasiliana Rosalia de Souza che si esibirà nel cuore di Montalcino, in Piazza del Popolo. Sonorità latine, ma anche reinterpretazione di grandi classici internazionali, per una grandissima voce internazionale, accompagnata dal suo quintetto, che stupirà per sonorità, classe e personalità.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli