02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Un tartufo bianco da 800 grammi (e 20.000 euro) trovato sulle colline di Pisa, in Toscana

L’artefice dell’impresa Cristiano Savini, alla guida di Savini Tartufi, già “firma” del record del 2007, con un tartufo da 1,5 kg (e da 330.00 euro)
CRISTIANO SALVINI, SALVINI TARTUFI, TARFUFO BIANCO, TARTUFO, Non Solo Vino
Il tartufo da 800 grammi trovato da Cristiano Savini di Savini Tartufi (ph: Niccolò Leone)

Non è stagione di tartufo senza un ritrovamento record. Come quello del maxi tartufo bianco da 797 grammi (un pezzo unico con un valore stimabile, oggi, tra i 15.000 ed i 20.000 euro), trovato in Toscana, nelle colline di Palaia (Pisa), il 23 novembre da Cristiano Savini, patron dell’azienda Savini Tartufi. Che non è nuovo ad imprese del genere: era lo stesso periodo, il 25 novembre 2007 quando la famiglia Savini ha ritrovato un tartufo da “Guinness dei primati”: Cristiano e suo padre Luciano, grazie al cane Rocco, hanno rinvenuto il famoso tartufo bianco gigante da 1,497 kg, battuto all’Asta Internazionale di Beneficenza di Toscana. Quello ritrovato qualche giorno fa, invece, pare essere in tutto e per tutto il gemello più piccolo del vincitore del record mondiale per il tartufo più grande e per il prezzo più alto mai pagato, 330.000 dollari. Quello di oggi, quasi identico nella forma, non ne eguaglia le dimensioni, ma di certo la qualità.
“È stato come trovare un tesoro - spiega Cristiano Savini - Giotto Junior il mio fedele cane da tartufo era fuori di sé, ma mai mi sarei aspettato una ritrovamento del genere”. Il mega tartufo bianco da quasi 800 grammi, può valere davvero un patrimonio. “Non era per niente prevedibile un ritrovamento del genere. In Toscana abbiamo avuto un’estate particolarmente secca che per forza di cose ha influito sulla scarsa presenza del tartufo bianco. La quasi totale assenza di pioggia ha infatti tolto la freschezza e l’umidità al terreno che fanno si che il tartufo cresca e maturi”. È, quindi, chiaro come le piogge di ottobre abbiano fatto sì che finalmente si ristabilisse l’habitat perfetto per la nascita del tartufo. Compreso questo incredibile gioiello del bosco.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli