02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Una cena stellata per un tavolo “stellare”: l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti ed i colleghi di missione, il russo Anton Skhaplerov e l’americano Terry Virts, a Villa Margon, con la cucina di Alfio Ghezzi, chef stellato di casa Ferrari

Italia
Camilla Lunelli, Anton Nikolaevich Skhaplerove e signora, Alessandro Lunelli, Samantha Cristoforetti, Matteo Lunelli e Terry W.Virts

Samantha Cristoforetti, le stelle, ce l’ha nel cuore. Quelle dello spazio profondo, dove è stata per diversi mesi come prima astronauta donna italiana, ma anche quelle della cucina, perché dai menu per la sua missione sulla Stazione Spaziale Internazionale, preparati dallo chef stellato Davide Scabin (ma anche ai pasti a base di presidi Slow Food), è passata ai piatti di Villa Margon, dimora cinquecentesca sede di rappresentanza del Gruppo Lunelli, dove, con i suoi compagni di viaggio, il russo Anton Skhaplerov e l’americano Terry Virts, ha assaggiato anche i piatti dello stellato Alfio Ghezzi, chef di casa Ferrari.
Dopo un brindisi di Ferrari Perlé 2008, gli ospiti ha proseguito la cena con Ferrari Riserva Lunelli 2006 e Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2002, abbinati a un salmerino in carpione, seguito da un risotto mantecato di finferli e mirtilli di bosco, filetto di manzo con porcini e polenta di patate, e torta di mele caramellata. Una cena stellata per un tavolo “stellare”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli