02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & LETTERATURA

Una sera a cena con Carlo Lucarelli e i misteri delle ricette di Artusi.

È una delle curiosità “servite” alle Cene Letterarie del Festival di Mantova (6-7 settembre). Che porta in tavola anche l’alta cucina popolare
CARLO LUCARELLI, FESTIVALETTERATURA, PELLEGRINO ARTUSI, Non Solo Vino
Le celebri Cene Letterarie al Festivaletteratura di Mantova

Metti una sera a cena con Carlo Lucarelli, uno dei più grandi giallisti italiani, e i misteri delle ricette di un suo illustre concittadino, il padre della cucina italiana Pellegrino Artusi. È questa solo una delle curiosità “servite” alle celebri Cene Letterarie che accompagnano il prestigioso Festivaletteratura di Mantova (5-9 settembre), dove, incontrarsi, come fanno ospiti, scrittori e artisti provenienti da mondi diversi,significa ritrovarsi ad allargare i discorsi avviati, approfondire gli scambi, dare corso alle idee, verificare, nel confronto con il pubblico, quello di cui si è discusso per mesi. E che porta in tavola anche l’alta cucina popolare.
Si parte infatti il 6 settembre con la prima delle due divertenti Cene Letterarie “La cucina popolare è alta”, nella quale è proprio l’aggettivo “alta” a essere interessante: troppo spesso erroneamente legato a una cucina di stupore televisivo, recupera il suo pieno significato nelle proposte tradizionali che vivono nelle feste e nelle famiglie, la cui qualità è cresciuta dal basso ed è stata riconosciuta anche con il conferimento del prestigioso European Region of Gastronomy Award 2017. A Palazzo Castiglioni Costantino Cipolla e Pietro Segalini, curatori di “L’Alta cucina popolare. Pro Loco e cultura gastronomica della Lombardia Orientale”, guideranno tra le eccellenze della cucina popolare tra Mantova, Cremona, Brescia e Bergamo, presentate dalle Pro Loco che hanno saputo conservare e innovare la tradizione gastronomica delle loro comunità, raggiungendo livelli di qualità riconosciuti, per poi trasferirsi a Ca’ degli Uberti per una cena in cinque portate con abbinamento ragionato ai vini locali con il maestro di cucina Gianfranco Allari.
“Cosa ci fanno gli scrittori nella cucina di Artusi?” È invece la domanda che Carlo Lucarelli - prefatore di “Misteri e manicaretti con Pellegrino Artusi” (Edizioni del Loggione, 2018) - rivolge al pubblico il 7 settembre a Palazzo Castiglioni, raccontando in forma di giallo quindici ricette del grande forlivese che ha gettato le basi della tradizione della cucina italiana. All’incontro fa seguito la cena a Ca’ degli Uberti: cinque portate per ripercorrere insieme e con creatività il manuale artusiano La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, con un moderno abbinamento di vini, guidato da Allari, in collaborazione con Casa Artusi di Forlimpopoli.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli