02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TURISMO ENOGASTRONOMICO

Villa Quaranta di Tommasi è il Global Winner ai Best of Wine Tourism Awards

A rappresentare la Valpolicella anche Cantina Negrar, Locanda Roeno, Monte Zovo, la Strada del Vino Soave, Villa Spinosa e Gerardo Cesari

Quello del turismo enogastronomico è ormai un settore più che affermato, con milioni di turisti nel mondo che scelgono le mete delle loro vacanze in base all’offerta di vino e cibo, scelta che ricade, per forza di cose, nei territori dei grandi vini del mondo. Tra cui, per i Great Wine Capitals Best Of Wine Tourism Awards, c’è Verona, patria dell’Amarone della Valpolicella, capitanata dalla griffe Tommasi. Il premio internazionale, che ogni anno celebra innovazione ed eccellenza nel turismo enoico, nelle dieci più grandi regioni del vino mondiali, inserisce Verona tra le eccellenze, eleggendo Villa Quaranta Wine Hotel (di proprietà proprio della cantina Tommasi) a Global Winner (nella categoria Accomodation). Alla famosa griffe della Valpolicella, che possiede però anche sei tenute vitivinicole in cinque regioni d’Italia -Tommasi in Veneto, Caseo in Lombardia, Casisano a Montalcino e Poggio al Tufo in Maremma Toscana, Surani in Puglia e Paternoster in Basilicata - ed una partenership nel Chianti Classico con La Massa - va il riconoscimento a simbolo dell’accoglienza enoturistica di qualità, riconoscendole di fatto il lavoro fatto nel settore non solo con Villa Quaranta, ma anche con le altre strutture, come l’Albergo Mazzanti e il Caffè Dante Bistrot a Verona e l’Agriturismo Poggio al Tufo a Pitigliano, in Maremma (Toscana).
A rappresentare Verona e la Valpolicella sono anche altri sei nomi del territorio che, in ogni categoria selezionata, rappresentano il meglio dell’offerta turistica di qualità legata al mondo del vino: la Cantina Negrar Domini Veneti è Regional Winner per le Innovative Wine Tourism Experiences, la Locanda Roeno è invece Regional Winner nella sezione Wine Tourism Restaurants, mentre a MonteZovo va il riconoscimento per le Sustainable Wine Tourism Practices, alla Strada del Vino Soave quello per i Wine Tourism Services ed a Villa Spinosa quello per Architecture and Landscapes. Last but not least, il riconoscimento alla cantina Gerardo Cesari, nella categoria Art & Culture.
Accanto al territorio di Verona e della Valpolicella, come detto, altri nove grandi territori del vino mondiali: dalla Rioja spagnola a Bordeaux, in Francia; dalla tedesca Rheinhessen a Mendoza, in Argentina; da Porto, in Portogallo, alla Napa Valley, negli States, alla Casablanca Valley, in Cile, fino ad Adelaide, in Australia, e Losanna, in Svizzera.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli