02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NEL CALICE

“Vinitaly Special Edition”: dai vini italiani “Campioni d’Europa” alla Valpolicella, le degustazioni

Tra le curiosità, il tasting, guidato da Paolo Massobrio (Il Golosario), insieme al celebre giornalista (ed appassionato di vino) Andrea Scanzi
DEGUSTAZIONI, VINITALY SPECIAL EDITION, vino, Italia
“Vinitaly Special Edition” 2021 ... Ecco le degustazioni

Si parlerà di mercati e si faranno affari, soprattutto, a “Vinitaly Special Edition”. Ma il vino è, comunque, espressione di profumi, colori e sapori da vivere nel calice. Ed anche in una edizione “speciale” e forzatamente ridotta, rispetto al normale, nei numeri, non mancheranno le degustazioni da non perdere. Tra quelle ad ora in calendario, da segnalare domenica 17 ottobre, quelle dedicate ai vini biologici firmate da Biols.Eu, ma anche ai focus sul Recioto della Valpolicella, attraverso i vini di Quintarelli (alle ore 14.30), a quella dedicata agli Amarone delle Famiglie Storiche (Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Masi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Torre d’Orti, Venturini e Zenato), alle ore 15.30, con grandi annate nel calice, dalla 2001 alla 2013, guidata da Aldo Fiordelli (collaboratore, tra gli altri, anche della autorevole rivista inglese “Decanter”).
Lunedì 18 ottobre, invece, da segnalare, tra le altre, la degustazione “Campioni d’Europa, grandi vini italiani con gout de terroir”, firmata da Christian Eder (della rivista tedesca “Vinum”, con etichette di produttori come Bortolomiol, Cà del Bosco, Venturini Baldini, Livio Felluga, Apollonio, Le Macchiole, Tenuta Nardi, Masciarelli, Tasca d’Almerita, Chiarlo e Tommasi, alle ore 11) o ancora quella dedicata ai vini della cantina veneta Pasqua Vigneti e Cantine (alle ore 11), oltre ad “A noi piacciono così”, tasting guidato dalla coppia Paolo Massobrio (“Il Golosario”) e Andrea Scanzi, uno dei volti più celebri del giornalismo italiano ed ottimo appassionato e conoscitore di vino (ore 15).
Ma sarà grande protagonista il territorio che più di altri “gioca in casa”, ovvero quello della Valpolicella, con i tanti appuntamenti promossi dal Consorzio dei Vini della Valpolicella. Che il 18 ottobre manda in scena due focus, uno alle ore 10.30, dedicato a “Il terroir e le diverse zone di produzione”, ed uno, alle ore 14.30, che farà luce sul “Valpolicella Doc Superiore: espressione tecnica del terroir”. In un crescendo, invece, il 19 ottobre, alle ore 10:30, nel calice si esploreranno “Stili produttivi e tecniche di vinificazione” di un territorio complesso come la Valpolicella, regno, tra gli altri, dall’appassimento, che si esprimono “Dal Recioto all’Amarone: storia e unicità di questi vini”, focus del tasting delle ore 14.30.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli