02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BRINDISI ALLO SCAFFALE

Vino, positivo il saldo in gdo in “quarantena”: +5% per i vini Dop e +7,3% per gli Igp

La variazione delle vendite in valore tra il 23 febbraio, data del primo Dpcm contro il Covid, ed il 17 maggio, fine del lockdown
GDO, ITALIA, LOCKDOWN, vino, Italia
Vino, positivo il saldo in gdo in “quarantena”: +5% per i vini Dop e +7,3% per gli Igp

Un buon calice di vino, magari anche a pranzo - pasto domestico per molti “recuperato” nello stop forzato della quarantena - è tornato ad essere una sana abitudine sulle tavole degli italiani. E così, le vendite di vino nella gdo italiana in tempo di lockdown, sono continuate a crescere: secondo i dati Iri, visionati da WineNews, nella settimana tra il 10 ed il 17 maggio, si è registrato un nuovo aumento, in valore, negli acquisti tanto sui vini Dop (+5,7%, dopo il +12,9% della settimana precendente) che sui vini Igp (+11,8%, dopo +25% del periodo tra il 3 ed il 10 maggio), per un “saldo”, dal 23 febbraio, data del primo Dpcm del Governo per contenere l’epidemia da Covid-19, alla fine del lockdown, che è del 5% per i vini Dop, e del +7,3% per i vini Igp, sullo stesso periodo 2019. Con il canale della distribuzione moderna che, dunque, si conferma come unico argine alla crisi generata dalla ferma, fino ai giorni scorsi, dei consumi fuori casa, che stanno lentamente cercando di ripartire tra mille difficoltà dopo l’allentamento delle misure del 18 maggio scorso. Un argine minimo, comunque, e appannaggio soprattutto di pochi player più strutturati, rispetto alla miriade di piccole e medie cantine italiane, che hanno nella ristorazione il loro canale prevalente, e che guardano con preoccupazione ad una ripresa che sarà tutt’altro che semplice e rapida.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli