02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Vino private label: Coop leader italiano, i vini italiani dominano nel mondo tra gli sparkling

I vincitori dei “Salute to Excellence Wine Awards”, i premi della Plma, associazione mondiale per la promozione della marca del distributore
COOP, PLMA, PRIVATE LABEL, vino, Italia
Vino private label: Coop leader italiano, i verdetti del premio di Plma

In tutto il mondo, la grande distribuzione è stata argine ancora di salvezza per il vino, con la ristorazione paralizzata da restrizioni e lock down. Solo in Italia, per esempio, secondo i dati Iri, le vendite in Gdo sono cresciute, fino a novembre, del 6,9% in valore e del 5,3% a volume. Ed ancora meglio ha fatto il vino “private label”, quello a marchio del distributore, cresciuto, in valore, del +8,7% tra i vini fermi de di ben il +10,8%. Una crescita, quella del vino delle insegne della distribuzione, dovuta alla fiducia nel marchio, ai prezzi spesso vantaggiosi rispetto a prodotti della stessa fascia di marchi privati, e anche agli investimenti nella qualità del vino messi in campo, negli anni, dalle insegne. Con il primato di Coop, la migliore insegna italiana nei “Salute to Excellence Wine Awards”, i premi della Plma, associazione mondiale per la promozione della marca del distributore, che, nei giorni scorsi, ha decretato i vincitori della categoria vino, selezionati tra 160 proposte di 26 catene in 9 mercati strategici del mondo
Due le etichette premiate per Coop, in due categorie tra le più importanti: quella degli “Sparkling”, dove Coop Italia ha conquistato la palma di miglior Prosecco, con il suo Assieme Prosecco Doc Treviso Extra Dry (prodotto da Maschio) insignito dei riconoscimenti “Best Quality” and “Best Value”, e quella dei “Bianchi Italiani”, con il Fior Fiore Sicilia Doc Catarratto 2018 (prodotto da Rapitalà) riconosciuto come “Best Quality”. Riconoscimenti ad un percorso, quello sulla qualità, che coinvolge tutta l’offerta del vino di Coop Italia, come già spiegato a WineNews da Francesco Scarcelli, Brands Purchasing Manager Wines, Beers & Spirits Coop Italia: “le tendenze dicono in un consumo che punta alla maggior qualità. Molte cantine si sono affacciate al mondo della grande distribuzione solo in era Covid, e questo, oltre alle richieste dei consumatori, spinge per un offerta che crescerà ancora in qualità”.
Guardando ai premi, però, l’Italia domina nel comparto degli sparkling, con altri due “Best Value”. Le Casere Rosato Frizzante del gruppo Sun ha conquistato il riconoscimento ed il Tenuta Sorgimento Gran Cuvée extra dry millesimato di Migross, per guardare alle catene attive nel Belpaese, mentre in Usa il titolo di “Best Quality” è andato al Belletti dell’Italia Sparkling Moscato Rosé di Aldi. Ma i riconoscimenti per vini italiani non si fermano qui: premio “best quality” nella categoria dei “Rossi Europei” per il Plus Oeroud Druivenras Piemonte Barbera Doc 2018 della catena olandese Plus Retail B.V, mentre il Collection Edeka Weinkonter La Colonata Gavi Docg della tedesca Edeka è “Best Value” ancora nella categoria “Bianchi Italiani”, mentre nella sezione dedicata ai “Summer Special”, il premio come “Best Value” è andato a Metro Germania, grazie al Nero D’Avola Rosato Sicilia Doc 2019 Casalina di Siziano.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli