02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
DELIVERY

Winelivery, in lockdown fatturati su del 300%, e raccoglie 2,5 milioni di euro di investimenti

La app che consegna vino e alcolici in 30 minuti conta ormai 30 store in tutta Italia, e per crescere può contare anche sul supporto di Intesa Sanpaol
DELIVERY, vino, WINELIVERY, Italia
La app di consegna a domicilio Winelivery

Il modello Winelivery di consegna a domicilio di vino, alcolici, ghiaccio e soft drink in 30 minuti ed alla temperatura ideale, ha sperimentato, nei suoi primi 4 anni di vita di attività, tassi di crescita e sviluppo a tripla cifra, ma nel periodo di lockdown l’aumento della domanda ha raggiunto i suoi massimi storici, stabilizzandosi nella Fase 3 ad un livello di fatturato superiore del 300% alla fase pre-Covid. Di certo, il periodo appena finito ha accelerato la crescita dell’azienda, portandola a raggiungere, nei primi 5 mesi 2020, gli obiettivi previsti, dal suo piano di sviluppo, per la fine dell’anno. Ma è una crescita che non si può misurare solo in termini di fatturato, ma anche di espansione territoriale: l’app ha chiuso il 2019 con 10 location attive sul territorio italiano, potenziando poi la sua capillare diffusione geografica in questo primo semestre 2020, fino ad aprire oltre 30 store in tutta Italia, dalla Sicilia all’Alto Adige.
L’app di Winelivery conta più di 400.000 download e si è affermata, oltre che come servizio di delivery, anche come media privilegiato per brand e produttori nel settore beverage: Winelivery è capace di influenzare le abitudini di consumo dei propri utenti, di supportare il lancio di nuovi prodotti e soprattutto di fornire alle aziende informazioni sui trend di consumo e sul posizionamento delle etichette. Ed è proprio per la sua capacità di crescita su molteplici fronti, inclusi quelli da digital retailer e media company, che ha finalizzato, a febbraio 2020, e quindi in tempi non sospetti, un round di investimenti da 2,5 milioni di euro, che ha visto anche la partecipazione del più grande gruppo bancario italiano, Intesa Sanpaolo, che ha deciso di sottoscrivere un finanziamento convertibile per supportare l’azienda nell’accelerazione del suo percorso di sviluppo.
“Intesa Sanpaolo è una delle più importanti realtà del sistema bancario europeo. Il fatto che abbia deciso di supportare finanziariamente lo sviluppo di Winelivery è per noi un grande riconoscimento di valore del progetto oltre che una grande opportunità di crescita”, commenta Francesco Magro, Ceo e founder di Winelivery. “La grande sfida per noi sarà rafforzare la nostra posizione di leader della consegna in 30 minuti in Italia, ed al contempo - conclude Magro - continuare ad innovare, come abbiamo fatto con il servizio in 30 minuti ai privati, anche sul mercato dell’HoReCa”.

Focus - Cos’è Winelivery?
Winelivery è l’App per bere, servizio di consegna in 30 minuti di bevande alla temperatura ideale, che permette di ordinare le migliori bottiglie di vino o drink, ma anche ghiaccio e snack, tramite sito o App (disponibile su App Store e Google Play). “Il nostro scopo è quello di offrire ai nostri clienti un’esperienza superiore, associando ad un servizio rapido e puntuale, un team di esperti per la selezione delle etichette migliori e gestendo in proprio assortimenti e consegne, per una cura del servizio a 360°.” Oltre a servire il mercato privato, Winelivery offre servizi sia al mondo HoReCa che alle aziende, come mini-catering e regalistica. La piattaforma tecnologica è anche un canale di comunicazione che connette direttamente il consumatore con il produttore, il quale può “raccontare” i propri prodotti e distribuirli con un servizio di consegna eccellente. Il servizio, lanciato a gennaio 2016 a Milano, è ora attivo su tutte le principali città italiane.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli