02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
A 20 ANNI DALLA MESSA ONLINE

WineNews: 2,8 milioni di utenti sul sito e boom di follower sui social nel 2020

Un “annus horribilis”, lascia al 2021 una comunicazione diversa, più emozionante e diretta, riuscita a tenere unito e connesso il mondo del vino

Con il 2020 si chiude un “annus horribilis”, che rappresenta anche per WineNews il più brutto di sempre, ma, allo stesso tempo, anche uno dei più belli: inutile dire perché un anno come quello che - finalmente - finisce non ce lo saremmo mai aspettato, nell’impedirci di fare il nostro lavoro come vogliano, raccontando vini e produttori, assaggiandoli ed incontrandoli “sul campo” nei loro territori, ma che, con 2,8 milioni di utenti (+151% sul 2019) connessi al sito web ed il boom di follower su Facebook, Instagram, Twitter & YouTube, fa segnare dati bellissimi per il nostro lavoro, proprio nei primi 20 anni dalla messa online e di informazione giornaliera sul mondo del vino, dell’agricoltura, dell’enoturismo e della ristorazione (o comunicazione del wine & food, come ci piace definirla), alimentata oggi più che mai dai social network, e diversa, più emozionante e diretta, riuscita nel tenere unito e connesso il settore. Non amiamo celebrarci, anzi. E tantomeno celebrare traguardi nel difficile momento che stiamo vivendo e che sta vivendo il nostro mondo, per l’emergenza Covid. Ma un anno che si chiude e uno che arriva, e nel quale ci auguriamo che, prima ancora di “vino”, la parola più cliccata sia “vaccino”, serve a riflettere sul futuro e su dove dobbiamo puntare per andare avanti con il nostro lavoro.
Venti anni di lavoro online, nato da un’intuizione che ha portato alla fondazione di WineNews alla soglia del nuovo Millennio, e che si è evoluto nel tempo con mezzi diversi e seguendo la loro innovazione, e, aspetto diventato ormai parte integrante del nostro “ecosistema” digitale di informazione quotidiana, entrando nel mondo dei social network. È di due anni fa, nell’aprile 2018, l’iscrizione su Facebook, dove si sono raggiunti oggi i 57.761 follower, seguita, ad agosto 2019 dall’apertura del profilo Instagram, il più giovane dei social, che, in soli 16 mesi di vita, conta già 30.278 follower. Un universo social, completato da Twitter, ormai un veterano, con i suoi 21.706 follower, accanto al canale video su YouTube.
“Per questi risultati è mio desiderio ringraziare i lettori, in primis, e poi il lavoro indispensabile di una squadra importante di collaboratori di un media nato per essere solo online nel Duemila - ricorda Alessandro Regoli, direttore WineNews, e suo fondatore insieme ad Irene Chiari - e che del mondo del web ha seguito l’evoluzione tecnologica, di contenuti e possibilità, con l’idea di raccontare il vino, il cibo e tutto ciò che ruota loro intorno informando e raggiungendo un pubblico più ampio possibile. Web che oggi si sta scoprendo l’alternativa digitale anche negli eventi e nei racconti del nostro mondo, con degustazioni, conferenze ed interviste, tutto solo online. Una dimostrazione della sua versatilità. Ma siamo convinti, che il lavoro sul campo non può e non deve essere sostituito: per raccontare cogliendo tutte le mille sfaccettature che hanno un territorio, un’etichetta, un prodotto, un piatto, ci vuole l’esperienza sul luogo, e la conoscenza, che nessuna piattaforma potrà mai sostituire. Per questo, la filosofia di WineNews è, e sarà, quella di lavorare, giorno per giorno, come cronisti, per raccontare l’interezza, la bellezza e la ricchezza del mondo del vino, dell’agricoltura, dell’enoturismo, della ristorazione, il più da vicino possibile. E questo continueremo e torneremo a farlo, speriamo, il prima possibile, ben sapendo che rappresentano asset importanti per l’economia del nostro Paese”.
Un traguardo importante, alla fine di un anno difficile, fatto anche di numeri positivi che non sono il punto d’arrivo, ma un nuovo trampolino di lancio verso nuove sfide da raccogliere nel 2021, con l’obiettivo di WineNews che resta quello di raccontare un mondo che ha visto cambiare forma, interesse e protagonisti, ma che si conferma sempre bellissimo.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli