02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PIZZA DA RECORD

500 metri e 500 chili di farina, a Fico Eataly World, realizzata la Pizza da Guinness World Record

30 pizzaioli a stendere l’impasto su 270 tavoli. Cotta metro per metro, e condita con le specialità gastronomiche da tutta Italia
FICO, NAPOLI, PIZZA, PIZZA VILLAGE, RECORD, Non Solo Vino
I maestri pizzaioli al lavoro per realizzare la Pizza da record

La pizza che supera ogni record è servita. Si tratta dell’impresa che 30 pizzaioli, veracemente partenopei, hanno realizzato a Fico Eataly World, sfornando ben 500 metri di croccante pizza. Numeri strabilianti per questo record gastronomico: 500 chili di farina, 400 di pomodoro, 500 di fiordilatte, 10 chili di basilico, 50 litri di olio extravergine di oliva e più di 50 altri ingredienti tipici, alla base dei condimenti più particolari.
Impasto steso su 270 tavoli con una preparazione che si è protratta dal pomeriggio alla sera, con 20 maestri “pizzaiuoli” e 10 giovani under 30. Nemmeno una fetta è andata sprecata. Infatti, dopo essere stata degustata dai golosi accorsi per l’occasione a Fico Eataly World, la restante pizza è stata trasportata alla Festa del Gelato artigianale di Casalecchio di Reno, dove è stata venduta ad offerta libera di beneficenza per l’Emporio Solidale Il Sole di Casalecchio di Reno.
Per realizzare questa specie di Leviatano pizzoso sono stati impiegati 2 forni mobili che hanno cotto l’impasto metro per metro. La “Pizza da Guinnes” è stata poi condita con le ricette caratteristiche di tutte le regioni italiane: i primi 100 metri di classica margherita, seguita da 20 metri di pizza con le ricette tipiche di 20 regioni. Dalla Sardegna è arrivata la bottarga, dalla Val D’Aosta la Fontina e il Lard d’Arnad, dal Trentino lo Speck, dalla Sicilia il pomodorino di Pachino e il tonno, dal Friuli è arrivato il Montasio, dalla Puglia la Cipolla d’Acquaviva e la Burrata, dall’Emilia è arrivata la Mortadella, dalla Calabria la ‘Nduja, dal Veneto il radicchio e dal Molise il Caciocavallo di Agnone.
A questa impresa hanno assistito un migliaio di visitatori che hanno assistito alla preparazione e poi hanno degustato la pizza.
L’ingrediente di base della “Pizza da Guinness” è stato fornito da Molino Caputo, leader mondiale nella produzione di farina per pizzerie; gli altri ingredienti portavano invece la “firma” di Ciao Pomodori, Olitalia e fiordilatte di Latterie Sorrentine.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli