02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
EDDIE VEDDER A COLLISIONI

A Collisioni, tra vino e musica, Eddie Vedder, leader dei Pearl Jam, celebra il primo brindisi

Appassionato winelover, ieri sul palco di Barolo, ha segnato il primo appuntamento del Festival Agrirock, bagnato da calici di Moscato d’Asti

Il 17 giugno, a Barolo, è ufficialmente arrivata l’estate: nel piccolo borgo immerso nelle Langhe, patrimonio Unesco dal 2004, la stagione estiva è scandita da Collisioni, il festival agri-rock che, con un programma di degustazioni di vini provenienti da tutto lo Stivale (il clou il 6-7 luglio, ndr), e non solo, unisce alla cultura enogastronomica quella della letteratura, del mondo dello spettacolo, del calcio, della radio... E della musica dal vivo: proprio il 17 giugno sul palco di Collisioni è salito Eddie Vedder (mentre ad aiutare ad ingannare l’attesa dell’inizio del concerto per i fan c’erano calici di bollicine del Moscato d’Asti), la rockstar di fama mondiale, frontman dei Pearl Jam, band di Seattle che ha fatto (e continua a fare, visti i numeri di fan sparsi per il mondo) la storia del rock. Ma non è solo per questo che Eddie Vedder è famoso: nota è anche la sua passione per il vino (appena sceso dal palco di Firenze Rocks, di scena nei giorni scorsi, il campione del mondo umbro Marco Materazzi, protagonista della Nazionale di Calcio del 2006, è andato a salutare la rockstar, donandogli delle bottiglie di Sagrantino di Montefalco di Arnaldo Caprai, nell’edizione speciale Caprai4love, ndr), di cui è anche un discreto conoscitore. Proprio Eddie Vedder simboleggia quindi perfettamente lo spirito del Festival Collisioni: parlare di vino, di gastronomia, di tutta Italia, in chiave leggera e comprensibile, adatta a tutti i wine lovers, o anche solo curiosi, senza perdere di vista l’intrattenimento, la musica, e il contributo di grandi nomi del panorama internazionale.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli