02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2024
ITALIAN FAMILY BUSINESS

A Frescobaldi il “Premio Alberto Falck” by Aidaf come miglior azienda familiare italiana

Il riconoscimento ad un’impresa che “vede nel vino una cultura che comprende lavoro, emozioni e passione, che vanno oltre l’uva e le vigne”
AIDAF, GRUPPO FRESCOBALDI, MIGLIOR AZIENDA FAMILIARE ITALIANA, PREMIO ALBERTO FALCK, Italia
Lamberto Frescobaldi, alla guida del gruppo Frescobaldi

Da sempre, il gruppo Frescobaldi vede nel vino una cultura che comprende lavoro, emozioni e passione, che vanno oltre l’uva e le vigne. Anni di storia di questa famiglia imprenditoriale sono un tesoro unico di conoscenze e tradizioni, dalla Toscana arrivata oltreoceano, facendosi ambasciatrice di qualità, innovazione e sostenibilità”. Sono le motivazioni che hanno accompagnato la consegna del “Premio Alberto Falck” by Aidaf - Italian Family Business, associazione che riunisce 270 imprese familiari nel Belpaese, come miglior azienda familiare italiana al Gruppo Frescobaldi, arrivato ad assommare oltre 1.500 ettari di vigneti nei territori più prestigiosi di Toscana, con le tenute Castello di Pomino (Pomino), Castello di Nipozzano (Nipozzano), Tenuta Perano (Gaiole in Chianti), Tenuta Castiglioni (Montespertoli), Tenuta CastelGiocondo (Montalcino), Tenuta Ammiraglia e Poggio Verrano (Maremma), Remole (Sieci), Tenuta Calimaia (Cervognano) e Gorgona, a cui vanno aggiunte le tenute di Bolgheri, Ornellaia e Masseto, Tenuta Luce a Montalcino, Attems nel Collio, e l’ultima arrivata, Domaine Roy & fils, nella Willamette Valley (Oregon).

Secondo Aidaf, che, da 18 anni, premia a quelle aziende che si sono distinte sulla base di specifici parametri economico-finanziari, oltre al consolidamento sui mercati internazionali, la presenza di sistemi di governance virtuosi e di programmi di sostenibilità e responsabilità sociale, i risultati del Gruppo Frescobaldi, nel 2022, sono stati particolarmente significativi, raggiungendo ricavi oltre 150 milioni di euro, di cui il 60% proveniente da mercati esteri.
Questi risultati, sottolinea Aidaf, sono la conseguenza della coraggiosa strategia di crescita e valorizzazione del territorio, promossa dalla famiglia fin dagli anni 60 e portata avanti dalla nuova generazione. Pur essendosi aperta al mercato internazionale, le radici della famiglia - ricorda ancora Aidaf - rimangono saldamente legate al territorio toscano, e nella storia di Frescobaldi si rintracciano rapporti con le botteghe di artisti quali Donatello e Brunelleschi. Un legame, quello con l’arte, che il Gruppo Frescobaldi ha rinnovato attraverso progetti concreti di sostegno all’arte contemporanea.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli