02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
AGENDA

A “Wine & Siena”, in versione digitale, l’impatto della pandemia e come uscirne

Protagonista, il 7 febbraio, il Professor Rino Rappuoli: un modo, per il mondo del vino, per capire modi e tempi del ritorno alla normalità
CORONAVIRUS, PANDEMIA, RINO RAPPUOLI, RIPARTENZA, vino, WINE & SIENA, Italia
Rino Rappuoli, Professore di Biologia Molecolare all’Università degli Studi di Siena e chief scientist & head external R&D di GSK Vaccines a Siena

”Wine & Siena”, in versione digital, per pensare al vino che verrà: da oggi al 7 febbraio, attraverso la piattaforma WineHunter Hub e Wine & Siena, si celebrano le eccellenze premiate da The WineHunter Award (Helmuth Köcher). Il 7 febbraio l’atteso convegno “Come la pandemia cambierà gli ambienti urbani, le produzioni ed i nostri consumi”, a cui parteciperà Rino Rappuoli, Professore di Biologia Molecolare all’Università degli Studi di Siena e chief scientist & head external R&D di GSK Vaccines a Siena, che parlerà di “Covid-19: aspettative sull’uscita da emergenza sanitaria ed effetti a lungo termine”. Un buon modo, anche per il mondo del vino, di capire tempi e modi di un ritorno alla normalità auspicato da tutti, ma che avrà bisogno dello sforzo, e delle conoscenze, di tutti. A partire proprio dal microbiologo e “padre” degli anticorpi monoclonali, una delle armi a disposizione per battere il virus, che WineNews ha incontrato il 21 febbraio 2017, proprio in un “Wine & Siena”, in Università a Siena, quando regalò un vero e proprio endorsement al nettare di Bacco: “sì al vino, ma a patto di bere responsabilmente”. Dopo il Professor Rappuoli, spazio a Lorenzo Zanni, Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese all’Università degli Studi di Siena, che parlerà de “L’impatto della pandemia Covid-19 sulle imprese del vino in Toscana: rischi ed opportunità” e, infine, ad Angelo Riccaboni, presidente del Santa Chiara Lab-Università di Siena e presidente della Fondazione Prima, su “Sostenibilità e innovazione per l’agrifood del futuro”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli