02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & ARTE

#ABottleForTheArts, la Barbera d’Asti di Marchesi Incisa della Rocchetta per la Royal Opera House

Un terzo dei proventi delle bottiglie special edition, con etichetta d’artista, sosterrà il celebre teatro londinese, chiuso al pubblico da marzo 2020
BARBERA D'ASTI, INCISA DELLA ROCCHETTA, ROYAL OPERA HOUSE, Italia
La Barbera d’Asti di Marchesi Incisa della Rocchetta per la Royal Opera House

L’eleganza, l’equilibrio, l’armonia, il lato artistico che richiede moltissimo tempo e pazienza. Caratteristiche che si possono trovare in un calice di vino come in un’esibizione di un ballerino sul palco di un teatro. Ed a legare queste due arti, vino e danza, è #ABottleForTheArts, l’iniziativa lanciata da Marchesi Incisa della Rocchetta, produttrice di Barbera a Rocchetta Tanaro (Asti), in collaborazione con uno dei teatri d’opera più importanti al mondo, la Royal Opera House di Londra, chiusa al pubblico dal marzo 2020 a causa della pandemia. Vista la difficoltà che sta attraversando il mondo dell’arte, ed in particolare il teatro ed il balletto, Francesca Massone e Filiberto Massone Incisa della Rocchetta, proprietari della cantina piemontese, hanno ideato una bottiglia, in edizione limitata, di Sant’Emiliano Barbera d’Asti Superiore 2017, con l’etichetta disegnata dalla prima ballerina del teatro londinese, Ashley Dean. Un terzo dei proventi delle vendite andrà a sostenere l’ente di beneficenza della Royal Opera House, che, nel periodo di lockdown, ha cercato modi alternativi per andare avanti come le produzioni online #OurHouseToYourHouse (nove concerti dal vivo, 38 produzioni in streaming e altri contenuti online).
“I progetti di impatto sociale non sono nuovi per la nostra famiglia - spiega Francesca Massone - all’inizio del Novecento la nostra bisnonna, la Marchesa Eleonora Incisa della Rocchetta, creò nel nostro paese una scuola di ricamo in modo che le ragazze potessero imparare un mestiere e ottenere una certa indipendenza. Il lavoro prodotto era di così alta qualità che è stato esportato a livello internazionale in alcune case molto prestigiose. La partnership con la Royal Opera House è la perfetta continuazione di questa lunga tradizione familiare in un momento in cui una mano dovrebbe essere estesa al mondo delle arti. Quando, all’inizio della pandemia nel marzo 2020, stavamo parlando con il nostro caro amico, cliente abituale ed ex ballerino del Royal Ballet, Ross MacGibbon, ho avvertito la necessità di fare qualcosa per le Arti e gli Artisti. Dopotutto, non vogliamo solo produrre una buona bottiglia di vino. Vogliamo produrre un vino che crei un’esperienza unica. Un vino con una missione”.
Celebrando il colore rosso e oro delle tende del palco della Royal Opera House di Londra, l’etichetta “special edition” mette in evidenza l’opera d’arte creata nel 2020 da Ashley Dean, First Artist del Royal Ballet, che riproduce i tratti di un ballerino. L’etichetta sarà prodotta in 1.000 bottiglie magnum e 1.000 scatole da sei bottiglie ciascuna. Il vino sarà venduto on line, su www.marchesiincisawines.it.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli