02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CULTURA DEL CIBO

Ad Andrea Segrè, capace di raccontare anche i lati oscuri del cibo, il Premio Casanova 2018

Docente universitario, saggista e fondatore del movimento Spreco Zero, Segrè ha conquistato la giuria del premio dedicato a Giacomo Casanova
ANDREA SEGRE, PREMIO CASANOVA, Non Solo Vino
Adrea Segrè è il fondatore del movimento Spreco Zero

Raccontare il cibo non è certo un compito facile: ancora meno lo è farlo in modo schietto e accattivante, e raccontandone non solo la bellezza e la gioia, ma anche i suoi lati più oscuri, spreco alimentare per primo. In questo, c’è una persona in Italia che non ha praticamente rivali: è Andrea Segrè, che si è aggiudicato il Premio Casanova 2018. Docente universitario, saggista, promotore di progetti visionari fondati sulla sostenibilità ecologica e la circolarità dell’economia, fondatore del movimento Spreco Zero, autore del fortunato saggio “Il gusto per le cose giuste. Lettera alla generazione Z” (edito da Mondadori), Andrea Segrè ha impressionato la giuria del premio, promosso dall’Associazione culturale Amici di Giacomo Casanova con l’Azienda Castello di Spessa e Civibank, con il suo lavoro di promozione e denuncia, che culminerà il 6 luglio al Castello di Spessa di Capriva del Friuli dove, durante la cerimonia di consegna del premio, si esibirà nella sua performance dal nome “Food&Wine: seduzioni e contraddizioni”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli