02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
WINE AUCTION

Ad Hong Kong, sotto il martello di Zachy’s, il top del vino d’Italia

Appuntamento il 6 e 7 settembre, all’incanto Monfortino Riserva Giacomo Conterno, Masseto, Solaia, Sassicaia, Case Basse ...

La stagione delle aste è alle porte, non si dovrà neanche aspettare l’autunno. Zachy’s, che nelle prossime settimane batterà cinque collezioni provate dal valore complessivo di 25 milioni di dollari, aprirà le danze tra pochi giorni: il 6 e 7 settembre, ad Hong Kong, va in scena “The Ruby Collection Part II and Fine & Rare Wines & Spirits”, che porta sotto il martello più di mille lotti, tra cui spiccano, al fianco delle grandi declinazioni di Borgogna e Bordeaux, le etichette top d’Italia, dalle 3 bottiglie di Barolo Monfortino Riserva Giacomo Conterno 2002 (quotate tra i 19.000 ed i 28.000 dollari) alle sei magnum di Barolo Le Rocche del Falletto di Serralunga Riserva Bruno Giacosa 2000 (34-50.000 dollari), dalle 12 bottiglie di Masseto 1998 (55-80.000 dollari) alle 5 bottiglie di Brunello di Montalcino Case Basse Soldera 1999 (18-28.000 dollari), dalle 8 bottiglie di Solaia 1999 di Antinori (7-11.00 dollari) alle 4 magnum di Sassicaia 2003 (7.500-11.000). Dall’Asia agli Stati Uniti, la tappa successiva è quella di New York, il 19 e 20 settembre, con la “The Windy City Collection and Fine & Rare Wines” che, stando ai rumors del magazine britannico “The Drinks Business”, metterà all’incanto annate storiche di Barolo come la 1937 di Aldo Conterno e la 1937 di Monfortino. Ancora nella Grande Mela, in calendario il 2 e 3 ottobre, il “White Tie Collection Part II and Fine & Rare Wines”, ed il 26 ottobre, sotto il martello i lotti della “The Collection of Ian Mill QC”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli