02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ADN KRONOS

Vino: sono 7 le etichette italiane nella top 100 di “Wine Enthusiast” ... Mentre in Italia continuano ad uscire, alla spicciolata, le guide del vino, all’estero iniziano ad uscire le varie classifiche “top” delle riviste enoiche più affermate. La prima, in ordine di tempo, come rende noto il sito Winenews.it, è la “Top 100 Best Buys” 2014 dell’americana “Wine Enthusiast” (la corrispondente per l’Italia è Kerin O’Keefe), che mette in fila i migliori vini per qualità, e con un prezzo allo scaffale di massimo 15 dollari, con del Belpaese in classifica. Primo degli italiani, il Soave Fontego 2012 de La Cappuccina, alla posizione n. 15, seguito dal Morellino di Scansano 2011 di Erik Banti al n. 40; a completare il “podio italiano” il Nebbiolo d’Alba 2012 di Veglio al n. 54, seguito dal Verdicchio dei Castelli di Jesi 2012 di Fattoria Laila, al n. 61; posizione n. 78, poi per il Rosso di Montepulciano 2013 di Gracciano della Seta, seguito dal Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico 2012 de La Staffa al n. 90, e dal Pinot nero 2012 di Stemmari al n. 97. In una classifica che vede, al primo posto, il portoghese Aveleda 2013 di Quinta da Aveleda, dominano gli Stati Uniti padroni di casa con 30 etichette, seguiti dalla Francia con 13, e dal Portogallo con 9. Italia ancora giù dal podio, dunque, come nel 2013. Per una lista che, per quello che vale, conferma quello che in molti sostengono da tempo e hanno più volte ribadito a WineNews: sulla fascia dei vini di largo consumo all’estero, l’Italia, oltre che dai soliti francesi, ha tra i competitor più agguerriti la Spagna: il Paese iberico è presente con 8 etichette nella graduatoria.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su