02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ADNKRONOS

Siena: delegazione europea del mondo della scuola a Montalcino incontrerà i bambini e gli insegnanti delle scuole locali ... Dalla Turchia alla Germania, dall’Ungheria alla Lituania, dal Regno Unito alla Repubblica Ceca, passando per Grecia, Finlandia, Estonia, Bulgaria, Polonia e Spagna, lunedì 28 marzo una delegazione europea del mondo della scuola - 15 membri tra insegnanti, direttori e capi di istituto, personale di provveditorati, amministratori locali e docenti universitari - incontrerà i bambini e gli insegnanti delle scuole di Montalcino: un vero e proprio scambio di esperienze e buone pratiche messe in atto, per il futuro dei più piccoli cittadini dell’Unione Europea, dalla scuola insieme agli attori del territorio, per permettere ai bambini di mantenere il contatto con le tradizioni del territorio in cui vivono e crescono. Un esempio? “La Nostra Terra Dacg - Da amare con gusto”, il Laboratorio Winenews per l’educazione al gusto che coinvolge i bambini e gli insegnanti delle scuole di Montalcino e Torrenieri, scelto come esempio educativo da far conoscere alla delegazione europea. L’occasione è la Study Visit ““Insieme”: three municipalities working together for one school”, la Visita di Studio promossa dall’Istituto Scolastico Comprensivo “Insieme” a Montalcino, Buonconvento e San Quirico d’Orcia (dal 28 marzo al 1 aprile), all’interno del Cedefop (European Centre for Development of Vocational Training), l’organizzazione europea che promuove iniziative a vari livelli per far muovere gli europei a conoscere altre realtà, stimolando i contatti tra i diversi Paesi della Ue. Lo scopo della Visita di Studio, è quello di mostrare come l’Istituto Scolastico Comprensivo “Insieme” (che da 13 anni comprende e lavora insieme per le Scuole per l’Infanzia, Primaria e Media dei Comuni di Montalcino, Buonconvento e San Quirico d’Orcia) sta lavorando con le altre realtà territoriali a favore dell’integrazione scolastica di tutti gli alunni che provengono da Paesi diversi, e della crescita della loro consapevolezza dell’identità locale. Per raggiungere questi fini, alle attività scolastiche curriculari vengono affiancati laboratori di produzione di artigianato locale (dalla tessitura alla ceramica alla cucina), insieme all’insegnamento delle tradizioni del territorio (come la musica, i canti ed i balli). “La Nostra Terra Dacg - Da amare con gusto”, è un progetto-pilota in Italia di educazione al gusto per i più piccoli della WineNews, nato nel 2008, che coinvolge i bambini e gli insegnanti della Scuola per l’Infanzia e della Scuola Primaria di Montalcino e Torrenieri protagonisti di una serie di laboratori didattici in aula dedicati ai principali prodotti del territorio, della coltivazione e della cura della frutta e della verdura che seminano in un vero e proprio orto urbano a misura di bambino nel cuore del centro storico di Montalcino, dove ha sede la WineNews. Per conoscerlo direttamente, la delegazione europea vi si recherà in visita, e qui la parola passerà ai membri stessi della delegazione, che, a loro volta, racconteranno le loro esperienze nel mondo della scuola degli altri Paesi europei. “Per la scuola di Montalcino - spiega Anna Picchi, promotrice della Visita di Studio nelle scuole dell’Istituto Scolastico Comprensivo “Insieme” insieme a Tebaldo Ronzini - il progetto della WineNews ha un ruolo significativo. È parte integrante della programmazione scolastica, recepito dal Piano di Offerta Formativa (Pof), ed un esempio concreto di come la scuola possa collaborare attivamente con gli attori del proprio territorio, permettendo così ai bambini di mantenere e conservare le tradizioni del territorio in cui vivono e crescono, in questo caso quelle legate all’agricoltura ed ai suoi prodotti tipici”. La Visita di Studio proseguirà a Torrenieri e alla cantina Castello Banfi a Montalcino, per trasferirsi poi a San Quirico d’Orcia e, infine, a Buonconvento.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli