02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ADNKRONOS

Vino: l’Italia in Usa ha un tifoso speciale nel sindaco di New York: Bill De Blasio plaude all’italian wine and food institute ... La passione degli americani per il vino italiano non è, per fortuna, una novità. Ma ora il nettare di Bacco tricolore negli States ha un “tifoso speciale”: è il sindaco di New York Bill del Blasio, di chiare origini italiane, che alla vigilia del “Gala Italia”, l’evento ideato dall’Italian Wine & Food Institute, guidato da Lucio Caputo e Jacopo Biondi Santi, di scena stasera, nella Grande Mela, ha inviato un messaggio che è una vera e propria dichiarazione d’amore per l’Italia ed i suoi sapori. “Sono sempre stato orgoglioso delle mie origini italiane - scrive De Blasio - e di tutti i costumi e le tradizioni che ne derivano. Una delle cose migliori del crescere in Italia è stata il cibo e la grande cucina italiana. Ed è per questo che sono felice che la nostra città ospita, ancora una volta (è l’edizione n. 29, ndr), questo grande evento che è una vetrina del meglio del vino e del cibo italiano. Per più di 30 anni, l’Italian Wine & Food Institute ha educato gli Americani sul cibo di qualità, sui vini, e su tutti i prodotti che possono portare con orgoglio il “timbro” di made in Italy, e grazie al suo annuale Gala Italia, questa organizzazione ha aiutato a preservare la cultura italiana nella nostra città e oltre, con i migliori ristoranti italiani, la moda e la musica. Con centinaia di protagonisti, l’evento di quest’anno è una maniera stupenda di stringere ancora di più il legame tra New York City e gli italiani, e sono orgoglioso di dare il mio supporto a questa celebrazione di tutto quello che è Italia. A nome della nostra grande città, faccio i miei migliori auguri per una serata meravigliosa e un successo duraturo. Buon appetito!”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli