02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ADNKRONOS

Vino: ultima frontiera per wine lovers smaliziati è Bordeaux fai-da-te, presto opportunità di crearsi un proprio blend dai frutti di 14 vigneti ... La possibilità di creare un proprio blend da parte di “non addetti ai lavori” non è più una novità assoluta nel mondo dell’enologia mondiale, e a quanto pare, l’idea sembra allettare anche una fetta di appassionati ben disposta a spendere cifre rilevanti, se persino il venerando merchant britannico Berry Bros. & Rudd, riferisce il sito WineNews, ha annunciato che a breve darà questa possibilità anche ai propri clienti. E si tratterà di un blend assolutamente fuori norma, visto che - tramite una partnership con il gruppo bordolese Viniv, una joint-venture tra Steve Bolger e la famiglia Cazes, dello Chateau Lynch-Bages - i clienti di BB&R potranno crearsi nientemeno che il loro Bordeaux personalizzato, con i frutti di 14 vigneti e il supporto tecnico di Eric Boissenot, consulente enoico di ben quattro dei cinque premiere cru del Medoc. Comprensibilmente, visti i prezzi della materia prima, la clientela di Viniv - che dal 2009 ha avuto più di 400 clienti interessati alla creazione di queste “opere prime” - è decisamente eclettica, ed ha spaziato dallo stesso management del merchant britannico all’immancabile oligarca russo, che ha dedicato il blend alla propria amante, con tanto di ritratto di quest’ultima sull’etichetta.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su