02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ADNKRONOS

Vino: Della Gherardesca, gli amici devono bere bene spendendo poco, spiega a winenews la sua nuova avventura nel mondo enologico ... Gli amici devono bere bene spendendo poco. E poi ho voluto creare, per divertimento, un vino il cui territorio fosse riconoscibile dall’etichetta, ed è per questo che ho inserito i castelli di famiglia, il castello di Castagneto, il castello di Segalari e la torre di Donoratico: fanno pensare subito a Bolgheri e dintorni”. Così Gaddo della Gherardesca, omonimo e discendente di uno dei figli del Conte Ugolino cantato da Dante ne “La Divina Commedia”, spiega a WineNews la sua nuova avventura nel mondo del vino, che vede il suo “Le Vedute” (2.000 bottiglie di produzione all’anno), in vendita, come mai successo fino ad oggi, “solo on line per gli amici e gli appassionati di curiosità enoiche”, in esclusiva sul portale www.lorenzovinci.it il “club delle eccellenze enogastronomiche italiane”. “È una ‘baggianatà come dico io, non un’iniziativa di business, ma un divertimento. Quelli che fanno il vino seriamente - sostiene Gaddo della Gheradesca - per lavoro, sono altri. Ma sono iniziative che incuriosiscono, fanno parlare del territorio, e divertono. E, infondo, il vino è nato per suscitare ilarità, per alleggerire gli animi e divertire. Anche perché, mi sembra che sia diventato un mondo dove in tanti si prendono troppo sul serio, e, invece, c’è tanto bisogno di ridere”. “Le Vedute (uvaggio: 64% Cabernet Franc, 28 % Merlot, 4% Cabernet Sauvignon, 4% Petit Verdot, del territorio di Bolgheri) è molto più di un semplice vino. Imbottigliata personalmente dalla famiglia del Conte Gaddo della Gherardesca a Bolgheri, in Toscana, questa bottiglia rappresenta una tradizione antichissima e una passione per la Maremma che nessuno incarna come lui. Lorenzo Vinci, sincero amico del Conte Gaddo, ha voluto fare un regalo speciale ai membri del proprio club. Il proposito era quello di trovare un prodotto dall’esclusività assoluta, che non si potesse ottenere semplicemente con il denaro, ma che richiedesse un rapporto di fiducia personale. Le Vedute è esattamente questo, un’etichetta creata dai Della Gherardesca, la casata più antica d’Italia, per essere regalata agli amici più stretti o consumata nelle grandi occasioni. Un prodotto raffinato che il Conte, da rinomato conoscitore di vini, ha voluto creare secondo i suoi personali gusti. Sulla bottiglia è stata apposta un’etichetta che riprende un’antica stampa di famiglia, rappresentante tre dei più importanti castelli della casata: il castello di Castagneto, il castello di Segalari e la torre di Donoratico. Il nome “Le Vedute” deriva, appunto, dal panorama unico che può essere goduto affacciandosi dalle colline maremmane dove sono situate tali dimore”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli