02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ADNKRONOS

Vino: sono sei gli italiani tra i 100 più ricercati su internet ... Il mondo è sempre più legato alla rete telematica, internet è spesso la via più facile per l’interscambio di notizie e viatico concreto per la ricerca di informazioni. Informazioni che riguardano tutto, dall’attualità alla storia, dallo sport alla moda, fino al mondo del vino, e proprio dal web gli enonauti di tutto il mondo attingono per approfondire la propria conoscenza e per acquistare la bottiglia giusta. Ma quali sono i vini più “reclamati”? Li ha messi in fila “Wine Searcher”, tra i portali più consultati al mondo,resi noti dal sito WineNews, e nella top 100 prevalgono nettamente i francesi, che occupano 9 posti della top ten, capeggiata da Chateau Lafite Rothschild, seguito da Chateau Mouton Rothschild, Petrus, Chateau Margaux e Champagne Dom Perignon. E gli italiani? In classifica entrano solo 6 etichette dell’enologia del Belpaese, le più richieste e conosciute. Alla posizione n. 15, troviamo il Sassicaia di Tenuta San Guido, il Tignanello di Antinori occupa, invece, la posizione n.33, mentre al posto n. 42 e n. 43, due produzioni di Tenuta dell’Ornellaia: il Bolgheri Superiore Ornellaia e il Masseto. Al n. 64 troviamo, poi, Antinori, con Solaia e Giacomo Conterno, con il Barolo Riserva Monfortino chiude la “classifica italiana” alla posizione n. 83. In classifica, quindi, per l’Italia, solo vini di alta fascia, quelli cioè che di listino superano i 40 dollari. Ed è proprio questo il limite grosso per l’enologia italiana, secondo Wine-Searcher: riesce a dare il meglio solo ad alti livelli. Nelle fasce popolari (dai 10 ai 20 dollari) le produzioni italiane vengono spesso superate da vini cileni, spagnoli, australiani e sudafricani, come evidenzia la classifica la “The Top 10 Best Value Wines” dello stesso sito. Tra i migliori vini del mondo entro i 10 dollari, infatti, compare solo un italiano, l’Igt umbro La Carraia, mentre ce ne sono ben 4 australiani. Stessa storia nella fascia che comprende i vini da 20 dollari: per l’Italia compare solo il Montepulciano d’Abruzzo Villa Medoro Rosso del Duca mentre ce ne sono ben 4 di provenienza sudafricana.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli