02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ADNKRONOS

Vino: non ci sarà il Brunello Tenuta Greppo 2014 annata e riserva … Jacopo Biondi Santi, “È questione di serietà” ... La tutela della più alta qualità e di un
nome che la rappresenta da oltre un secolo, a volte, richiede dei
sacrifici importanti: niente Riserva, e neanche Brunello di Montalcino
Biondi Santi Tenuta Greppo della vendemmia 2014. È la difficile e
coraggiosa decisione di Jacopo Biondi Santi, alla guida della cantina
dove, nell’Ottocento, è nato uno dei vini più celebrati al mondo,
grazie al genio di Clemente Santi.

“È una questione di serietà, che fa parte della nostra storia quando
l’annata climaticamente va male, noi il Brunello - spiega, in
esclusiva, a WineNews, Jacopo Biondi Santi - non lo facciamo. E,
quindi, tutte le uve che avevamo selezionato per produrre Brunello di
Montalcino verranno usate per produrre il Rosso di Montalcino”.

Vendemmia 2014 che, come noto, è stata tra le più complesse degli
ultimi anni per quasi tutta Italia, e Montalcino non ha fatto
eccezione, tra pioggia fin troppo abbondante, freddo, difficoltà nelle
maturazioni e così via.
Una decisione, questa nel segno della continuità della
leggenda dei vini di Biondi Santi (il cui Brunello di Montalcino
Riserva 1955 è stato l’unico italiano tra i 12 migliori vini del
Novecento secondo l’importante rivista Usa “Wine Spectator”, ndr),
perché quella di declassare il Brunello a Rosso nelle annate peggiori
è una buona pratica agricola che fa parte della storia della Tenuta il
Greppo e della famiglia, già replicata in passato, quando ritenuto
opportuno.

Una scelta, ovviamente, che non può essere presa a cuor leggero, anche
dal punto di vista economico, e per questo tanto più coerente e
coraggiosa: basti pensare alle quotazioni della sola Riserva, che,
secondo le quotazioni del sito n. 1 al mondo per la ricerca di prezzi
ed etichette, “Wine-Searcher”, si trova sugli scaffali del pianeta a
561 dollari a bottiglia (ed etichetta italiana che raggiunge il prezzo
massimo sul mercato, a ben 45.177 dollari a bottiglia).

Grandissime aspettative, invece, per il Brunello di Montalcino Biondi
Santi Tenuta il Greppo 2010 che esce sul mercato quest’anno, e per la
Riserva che arriverà il prossimo: “vini magnifici abbiamo fatto
insieme a mio padre Franco”, aggiunge Jacopo Biondi Santi. Perché
quando il clima lo consente, chi ha nel Dna le buone pratiche agricole
ed enologiche riesce a fare dei veri capolavori. Ma sa anche capire
quando è meglio fare un passo indietro. La leggenda continua.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Pubblicato su

Altri articoli