02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

AGI

Vini: WineNews, per “Wine Enthusiast” il Piemonte regione-leader ... Dopo Puglia (2013) e Umbria (2014), fa sapere il sito WineNews, è il Piemonte la regione italiana del vino scelta tra le “10 Best Wine Travel Destinations 2015” del magazine Usa “Wine Enthusiast”. Ennesimo riconoscimento per una delle roccaforti storiche del vino italiano, terra di vini come Barolo e Barbaresco, ma anche Barbera Dolecetto e Grignolino, ma anche Nebbiolo d’Alba, Roero, Gattinara, Ghemme, Dolcetto, Dogliani, Gavi, Timorasso e Moscato d’Asti, per citare solo i più celebri, e che, a fine 2014, fa ha visto anche l’inserimento nel patrimonio Unesco di Langhe Roero e Monferrato come “paesaggio vinicolo”, primo caso assoluto al mondo.
“La maestosità delle Alpi con le cime innevate sono la splendida cornice delle colline coperte da vigneti, e il Piemonte, il cui nome vuol dire proprio “piede della montagna”, è anche un paradiso culinario, famoso per il raro tartufo bianco. Regione ricca di strutture ricettive e cantine eccezionali, è una destinazione da sogno per i wine lover” scrive nelle motivazioni Kerin O’Keefe (http://goo.gl/3qZtA1), responsabile del magazine per l’Italia, che la Regione la conosce assai bene anche per aver pubblicato, da pochi mesi, il libro “Barolo and Barbaresco the King and Queen of Italian Wine” (edizione University of California Press).
Neanche a dirlo, il momento migliore per visitare il Piemonte, secondo la O’Keefe, è quello tra settembre ed ottobre, periodo di vendemmia. Tantissime, ovviamente, le cantine che vale la pena visitare, anche per assaggiare i vini dove vengono prodotti. Tra quelle segnalate da Wine Enthusiast, pero’, ci sono Fontanafredda di Farinetti, Damilano, con il suo wine shop, Paolo Scavino, Cavallotto, Massolino, Brezza, Cascina della Rose, Produttori del Barbaresco, Rizzi, Braida e Bava.
Un amore, quello tra Piemonte e “Wine Enthusiast”, già evidente nelle due classifiche di fine 2014 della rivista: la “Top 100 Cellar Selection”, che vedeva ben 8 Barolo nelle prime 22 posizioni, e al n. 1 e al n. 2 gli unici due vini in classifica con 100/100, il Barolo Bric del Fiasc 2010 Paolo Scavino e il Barolo Brunate 2010 Giuseppe Rinaldi, e la “Wine Enthusiast Top 100”, come ben 6 vini piemontesi (4 Barolo e 2 Barbaresco) sulle 17 etichette italiane presenti.
Tra le altre regioni del vino mondiale da visitare, nel 2015, secondo il magazine, ci sono anche Finger Lakes, Orlando e Mendocino in Usa, la Galizia in Spagna, l’Istria in Croazia, Okagan in Canada, la Valle della Loira e la Valle del Rodano in Francia, e Hawkes Bay in nuova Zelanda.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli