02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
EMMYS 2019

Agli Emmy Awards c’è anche l’Italia, con le bollicine Trento Doc firmate Ferrari

Le bollicine italiane ancora protagoniste del Governors Ball, la cena di gala post Emmys, con tante celebrità dello star system

È una delle serate più importanti dell’intero star system di Hollywood e affini, con tanto di red carpet di super vip, tra nominati e non, che sfilano a colpi di alta moda in direzione del Microsoft Theatre di Los Angeles: sono gli Emmy Awards, gli Oscar della televisione, n. 71, andati in scena ieri nella culla del cinema e delle serie tv americane e di tutto il mondo. E l’italianità, un po’ come in tutti i settori, non ha fatto sentire la sua mancanza: non solo per le celebrity ospiti Oltreoceano, ma soprattutto per il brindisi, firmato ancora una volta dal Trentodoc Ferrari, sparkling partner ufficiale dell’evento blasonato. Così, per il quinto anno di seguito, al Governors Ball, la tradizionale cena di gala post Emmys, gli oltre 3.700 ospiti, tra cui, oltre agli italianissimi Elisabetta Canalis e Alessandro Del Piero, c’erano ovviamente grandi star, dall’attore Jared Harris, celebre per il suo ruolo in Mad Men e Fringe, e candidato agli Emmys col suo ultimo successo, la serie Chernobyl, e l’attrice e modella Zendaya, protagonista degli ultimi film dedicati a Spider Man, a Terrence Howard, il cast della serie rivelazione When They See Us e il mito Henry Winkler, il Fonzie di Happy Days, hanno potuto godersi lo spettacolo dedicato alla Brilliance in Motion, tema 2019, con alla mano un flute di Rosè Ferrari o di Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2007, o anche il Grand Cuvée servito dalla “fontana” VCanter.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli