02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E SOSTENIBILITÀ

“Alberi, non parole”: il Vino Nobile di Montepulciano in campo per la “giornata dell’albero”

Il 18 novembre saranno piantati una parte dei 1.200 alberi di specie tipiche toscane, per realizzare un bosco di 15.000 metri quadrati per la comunità
ALBERI, CONSORZIO DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO, MONTEPULCIANO, vino, Italia
“Alberi, non parole”: il Vino Nobile di Montepulciano in campo per la giornata dell’albero

Essere green e sostenibili, per una cantina o per un territorio del vino, vuol dire qualcosa di più che mettere in campo buone pratiche dentro ai confini delle aziende nella sola filiera enoica. Vuol dire, sempre più, prendersi cura del territorio, a 360 gradi. Percorso ben chiaro alla denominazione del Vino Nobile di Montepulciano, che, nella cittadina che è tra le perle del Rinascimento di Toscana, da tempo, è pioniera di tutto quello che è sostenibilità. Percorso concretizzato in tante azioni, compresa quella del piantare nuovi alberi, una delle misure più “caldeggiate” dai ricercatori, per esempio, per contrastare il riscaldamento climatico. E, su questa scia, il 18 novembre, nella “Giornata dell’albero”, il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano pianterà la seconda parte dei 1.200 alberi per creare un bosco antistante l’Ospedale locale. L’iniziativa è nata nel 2019 per contrastare l’inquinamento e i cambiamenti climatici e rientra nella certificazione della sostenibilità secondo la Norma Equalitas. Testimonial dell’evento il campione di basket Giacomo “Gek” Galanda e il direttore Winenews Alessandro Regoli, con la giornata che sarà guidata dalla storica voce di “Decanter” (Radio2 Rai), Tinto (alias Nicola Prudente). E così, giovedì 18 novembre, negli spazi antistanti l’ingresso degli Ospedali Riuniti della Valdichiana Senese, a Montepulciano, a partire dalle ore 10, saranno piantate altre 400 piante delle 1.200 che andranno a costituire un bosco vero e proprio entro il 2022. È l’obiettivo del progetto “Alberi, non parole”, nato nel 2019, fermato nel 2020 dalla pandemia, e che quest’anno, in occasione della giornata nazionale degli alberi, riprenderà con la nuova messa a dimora di alberi del territorio. È la volontà dei produttori del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, da sempre sensibili alle tematiche ambientali, che con questa iniziativa hanno fin da subito voluto dare un segnale di attenzione all’ambiente con l’obiettivo di mitigare il cambiamento climatico e la deforestazione globale.
In collaborazione con il Comune di Montepulciano, l’Usl Toscana Sud Est, la Giorgio Tesi Vivai tramite la Fondazione Giorgio Tesi Onlus, l’Unione dei comuni della Valdichiana Senese e il preziosissimo contributo dei Carabinieri Forestale Stazione di Montepulciano, i produttori del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano realizzeranno entro il 2022 un parco boschivo da destinare a fini sociali, adiacente al “Complesso Ospedaliero di Nottola” che raccoglie utenti da tutta la Valdichiana senese. “Il progetto rientra nel più ampio obiettivo della certificazione di sostenibilità, secondo lo standard della norma Equalitas - Vino Sostenibile, che il distretto vitivinicolo del Vino Nobile di Montepulciano sta raggiungendo - spiega il presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, Andrea Rossi - puntando all’aspetto ambientale da un lato, senza tralasciare tuttavia quello didattico e sociale che anche questa iniziativa rappresenta, coinvolgendo i più piccoli ad avere una visione più ampia circa le buone pratiche”.
Nel complesso, entro il 2022, saranno messe a dimora 1.200 piante per 15.000 metri quadrati di parco. Per rimarcare il rispetto per il paesaggio saranno utilizzati solo alberi che appartengono alla tradizione toscana: leccio, orniello, ontano, sorbo, gelso, roverella e acero campestre. I produttori di Vino Nobile di Montepulciano intendono, con questa iniziativa, inviare un messaggio di grande rispetto per la natura e “Madre terra”. Appuntamento, quindi, il 18novembre (alle ore 10/) davanti agli Ospedali Riuniti della Valdichiana Senese, a Nottola, dove si daranno appuntamento i bambini delle scuole primarie di Montepulciano che, con i produttori del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, pianteranno insieme simbolicamente un albero. Parteciperanno anche il presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, Andrea Rossi, il Sindaco di Montepulciano, Michele Angiolini e testimonial d’eccezione, da Giacomo “Gek” Galanda, il famoso cestista di basket oggi ambasciatore della Fondazione Giorgio Tesi Onlus, e Alessandro Regoli, direttore e fondatore di una delle testate più seguite del mondo del vino, Winenews, da anni impegnato anche in corsi di educazione alimentare in diversi territori dell’agroalimentare italiano.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli