02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
COVID-19 E CHIUSURE

Allarme Coronavirus: FICO chiude fino al 3 aprile. Da inizio epidemia crollo delle visite: -70%

Ad Primori: “bisogna essere realisti, ma restiamo ottimisti. Durante questo periodo di chiusura lavoreremo per un piano di rilancio”
CORONAVIRUS, COVID-19, FICO, FICO EATALY WORLD, Non Solo Vino
Fico Eataly World

“In riferimento alla situazione che si è creata in Italia e in Emilia Romagna, ed a seguito del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato l’8 marzo, che invita a ridurre la mobilità ed a limitare i momenti di aggregazione, FICO rimarrà chiuso fino alla data del 3 aprile”. Anche il Parco Agroalimentare più grande d’Europa, Fico Eataly World, nato dal maestoso progetto del patron di Eataly Oscar Farinetti, si arrende all’emergenza Covid-19, e tra senso di responsabilità e senso della realtà, non può far altro che chiudere i battenti. Come spiega in un comunicato Tiziana Primori, ad FICO, “ci sono dei momenti in cui bisogna essere realisti, ma ciò non ci impedisce di continuare ad essere ottimisti. In questo periodo di chiusura lavoreremo per un piano di rilancio, che accompagnerà la riapertura. Nutriamo una grande fiducia nell’Italia, siamo convinti che il nostro Paese saprà reagire al meglio e noi come FICO ci impegneremo per valorizzare ancora di più tutte le eccellenze delle filiere agroalimentari italiane”. Una decisione inevitabile, che arriva dopo un periodo non certo luminoso per il parco dell’agroalimentare: dall’inizio della diffusione dell’epidemia di Coronavirus, come ha scritto il quotidiano “Il Sole 24 Ore” qualche giorno fa, il calo dei visitatori è stato addirittura del 70%. Un dato da non prendere sottogamba, perché nei primi due anni (festeggiati a novembre 2019) i visitatori complessivi sono stati 5 milioni, decisamente meno dei 6 milioni l’anno previsti all’inaugurazione da Oscar Farinetti, di cui solo il 20% dall’estero, quota destinata, per forza di cose, a scendere nelle prossime settimane.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli