02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’INIZIATIVA

Andrea Bocelli, da Roma a Lajatico a cavallo, lungo la Francigena, anche nel segno del vino

Il tenore più famoso del mondo in un “viaggio dell’anima” che diventerà il documentario “The Journey”. Tappa tra i filari del Brunello di Montalcino
ANDREA BOCELLI, MONTALCINO, TERRITORI, THE JOURNEY, vino, Italia
Il tenore più famoso del mondo Andrea Bocelli, da Roma a Lajatico a cavallo, lungo la Francigena. Con tappa a Montalcino

Un “pellegrinaggio” lungo la Francigena (da Roma a Lajatico, suo paese di origine, dove Andrea Bocelli, con suo fratello Alberto, è anche produttore di vino): il tenore più famoso al mondo, oggi ha fatto tappa a Montalcino, all’Abbazia di Sant’Antimo, capolavoro d’architettura (XII secolo) ma fondata dall’imperatore francese Carlo Magno, tra le vigne di Brunello.

Il “viaggio dell’anima” del maestro Bocelli, a cavallo lungo la Francigena tra le bellezze dell’Italia da giorni per il suo documentario televisivo “The Journey”, ha incontrato anche il vicepresidente del Consorzio del Brunello di Montalcino, Riccardo Talenti. “Sono un estimatore del Brunello e conosco tante ottime e belle cantine di Montalcino; un territorio splendido, dove natura, bellezza e lavoro dell’uomo hanno plasmato nei secoli un paesaggio da sogno”.

Un incontro che ha fatto da “ouverture” anche a “Benvenuto Brunello”, di scena domenica 16 e lunedì 17 maggio, a Montalcino, quando saranno in assaggio le grandissime e già celebrate annate, come il Brunello di Montalcino 2016 ed il Brunello di Montalcino Riserva 2015.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli