02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ANSA

Vino: WineNews; vendemmia più “leggera” nell’emisfero Sud ... Una vendemmia caratterizzata dalla pioggia, con cali quantitativi e vini dal grado alcolico più contenuto. A fornire un’anticipazione dell’annata enoica 2014 è il sito di Winespectator, che ha analizzato i primi dati provenienti dall’emisfero meridionale - Sud Africa, Argentina, Cile, Australia e Nuova Zelanda - dove la vendemmia è già terminata da tempo. Lo riferisce WineNews. In Sudafrica si parla di una delle annate più complesse e impegnative degli ultimi anni, a causa delle piogge abbondanti che hanno disturbato la raccolta. Tuttavia, specie per i bianchi, il livello qualitativo non dovrebbe essere negativo, con prodotti equilibrati e leggeri, con un grado alcolico più basso della media. In Argentina la vendemmia è stata anticipata e tendenzialmente fredda e piovosa, probabilmente la più fredda dal 2001: i produttori hanno perciò dovuto affrontare una perdita di produttività, specie sullo Chardonnay, anche del 40%. Anche qui i vini sono in generale meno alcolici e in ritardo nelle fermentazioni malolattiche. In Cile, invece, la vendemmia è stata contraddistinta da condizioni di tempo asciutto, ma il gelo primaverile ha compromesso il potenziale quantitativo almeno di un terzo su tutte le varietà. A livello qualitativo i vini si presentano di buona se non ottima qualità. In Australia, nella parte sud del continente, clima fresco e tempo sereno hanno dato vita ad una vendemmia interessante, ma le gelate primaverili hanno influito sul carico quantitativo. Buon carattere varietale sui rossi e ottima sapidità per i bianchi. Il clima non estremo ha consentito ai produttori di ottenere vini con carica alcolica moderata e dai colori ben centrati. In Nuova Zelanda la vendemmia è stata a due facce: molto buona per chi è riuscito a raccogliere prima delle piogge di marzo-aprile e mediocre per chi non ce l’ha fatta. Alcune delle uve più tardive, come il Cabernet e il Riesling, non sono arrivate a completare la loro maturazione. A livello qualitativo, nel complesso, potrebbe però superare l’eccellente risultato dello scorso anno.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su

Altri articoli