02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ANSA

Vino: Usa con Europa contro domini web “.wine” e “.vin”.
WineNews, intanto arrivano i siti “Bar” ... Si fa più intensa la lotta del mondo del vino contro l’istituzione dei domini web “.wine” e “.vin” e al coro dei no di Europa e America Latina si uniscono anche gli Usa. Le associazioni dei produttori statunitensi, infatti, come riferisce WineNews, dalla California a Long Island e Oregon, hanno chiesto al proprio senatore, Ron Wyden, di fare tutto il possibile per eliminare definitivamente le estensioni “.vin e .wine”, considerate non tanto un’opportunità, quanto una minaccia e un costo ulteriore e inutile, specie per le aziende a conduzione familiare. E qualche segnale dalla politica è già arrivato, visto che il 14 luglio il membro del Congresso Steve Israel dello Stato di New York, ha scritto al presidente dell’Icann, l’autorità americana che gestisce autonomamente e senza alcun controllo da parte di terzi i gangli di internet, chiedendogli di “garantire che le indicazioni geografiche vengano adeguatamente tutelate”. La speranza di tutto il mondo produttivo è che qualcosa si muova proprio a partire dagli Usa. Eppure, la pessima gestione della vicenda non vuol dire che i nuovi domini siano inutili. Sul sito www.domains.bar, ad esempio, sono in vendita i domini di primo livello “.bar”, per chiunque abbia un locale; un risultato ottenuto dopo due anni di trattative che hanno coinvolto, tra gli altri, anche i rappresentanti del Comune di Bar nel Montenegro. Fatto sta che oggi il mondo di pub e bar ha un suo dominio che li qualifica immediatamente sul web.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su

Altri articoli