02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ANSA

Enogastronomia, business corre su web,82% italiani in rete .WineNews, fioccano prenotazioni da .wine a .pizza .beer ... Il web è decisivo anche per il business nell’enogastronomia. Lo dimostra il proliferare di tanti hosting provider come Ovh, numero 1 in Europa che consentono di prenotare i nuovi domini .wine e .vin, ma anche .pizza, .menu, .bar, .restaurant, .beer, .cafe, .coffee, .cooking, .eat ecc. Lo afferma WineNews, precisando che almeno l’82% degli italiani di età tra i 14 e i 74 anni, oltre 38 milioni di persone, sono connessi a Internet e quindi potenziali web-Shopper. Domini che possono fare gola a chi lavora con l’e-commerce, ai professionisti del settore, ma anche ai tanti appassionati di ricette, per esempio che pubblicano le loro preparazioni preferite in rete o, ancora, ai food blogger e ai ristoratori, ai Consorzi a tutela di prodotti a denominazione o alle cantine. E intanto i numeri delle operazioni di e-commerce cresce in modo esponenziale: secondo i dati “Assintel Report 2014”, nel 2014 il business in rete toccherà un volume di affari di 19 miliardi di euro. Il tutto in attesa del via libera definitivo dell’Icaan, l’ente americano che gestisce la concessione dei domini, dopo la querelle avanzata dalle organizzazioni di rappresentanza del mondo del vino, in primis l’Efow (European Federation of Origin Wine, www.efow.eu), per i possibili danni alle denominazioni che potrebbero derivare da uso improprio di domini come .wine e .vin.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli