02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ANSA

Agricoltore-meteorologo alleati contro danni clima in campi. WineNews,Mercalli pianificare puntando su coltivazioni decennali ... Il clima e i suoi cambiamenti fanno impazzire e il meteorologo diventa il ’consigliere’ fidato dell’agricoltore. “Ad un agricoltore che oggi deve pianificare la sua attività futura - suggerisce il metereologo e climatologo Luca Mercalli a WineNews - direi di puntare sulle coltivazioni a lungo termine, su quegli impianti di produzione frutticola o alberi ad alto fusto che hanno una durata di decenni; più semplice, invece, la pianificazione delle colture dei seminativi annuali, dove basta seguire quello che succede nel panorama climatico mondiale. Se un anno le cose non funzionano, l’anno dopo si cambiano essenze e metodologia”. Cambiamenti climatici di cui però, avverte Mercalli con l’utilizzo di energia fossile, è diventata tanto vittima, quanto carnefice. “Se fino a qualche decennio fa l’agricoltura subiva i capricci del tempo - spiega il metereologo - da 50 anni a questa parte, è diventata un fattore di cambiamento climatico, attraverso le emissioni dell’agricoltura industrializzata. Ogni volta che bruciamo del petrolio per far funzionare un trattore, per produrre fertilizzanti, per trasportare le derrate, per la catena del freddo o per produrre imballaggi, consumiamo energia, quasi sempre fossile e che produce emissioni che alterano il clima”. Di conseguenza, aggiunge il meteorologo, “ridurre la nostra dipendenza da un’agricoltura fossile aiuta a contenere il rischio di cambiamento climatico nel futuro”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su