02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ANSA

Vino: stop effetti sbornia modificando il Dna dei lieviti. Winenews, studio Usa realizza tecnica “coltello genoma” ... L’alterazione del Dna dei lieviti del vino potrebbe rendere più difficile l’ubriacatura e allo stesso tempo migliorare le proprietà nutritive del vino stesso. È la tesi di uno studio della Illinois University of Champaign, coordinato dal professor Yong-Su Jin, fa sapere WineNews, che avrebbero realizzato una tecnica capace di migliorare il valore nutritivo degli alimenti fermentati con il metodo chiamato “coltello genoma”. In pratica, viene usato usato un’enzima per tagliare più copie del Dna del lievito utilizzato per la fermentazione del vino e della birra, e, dopo essere stato spezzato, il genoma viene riprogrammato per migliorare il valore nutritivo della bevanda. Se questa tecnica si utilizzasse durante la “fermentazione malolattica”, si potrebbe impedire la formazione dei sottoprodotti tossici, responsabili dei postumi della sbornia. Il metodo del “coltello genoma”, secondo lo studio, potrebbe consentire anche di incrementare la presenza di sostanze nutritive nei cibi, per esempio, aumentando fino a 10 volte la quantità di resveratrolo nel vino.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su

Altri articoli