02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ANSA

Vino: offerta mondiale ancora superiore a domanda ... WineNews su rapporto Rabobank,vendemmia 2015 su in Emisfero Nord... In questi mesi il mondo del vino è diviso a metà, tra l’emisfero Sud che fa la prima conta concreta della sua vendemmia 2015, e quello Nord, dove sono inclusi tra gli altri Francia, Spagna e Stati Uniti, che guarda, fino ad oggi con un certo ottimismo, alla raccolta dei prossimi mesi. In tutto questo, emerge che, il rapporto tra domanda e offerta di vino a livello mondiale, sulla scia del 2014, ad aprile 2015 registra ancora una sovrabbondanza di prodotto rispetto ai consumi, anche se in maniera inferiore al 2013. A dirlo il rapporto “Wine Quartely 3 2015” dell’istituto olandese Rabobank, analizzato da WineNews. Secondo il report, per l’emisfero Sud tutti gli indicatori parlano di una raccolta 2015 più scarsa di quella 2014: dall’Australia (1,67 milioni di tonnellate di uva contro le 1,70 degli ultimi 8 anni secondo la Winemakers Federation of Australia) alla Nuova Zelanda (326.000 tonnellate, -27% sul 2014 per la New Zealand Winegrowers), dall’Argentina (-11% sul 2014) al Sudafrica (1,5 milioni di tonnellate, -1,1% secondo il South African Wine Information System). Unica eccezione di rilievo è il Cile: mancano ancora i dati ufficiali, ma si parla di una vendemmia 2015 decisamente più abbondante della media, e che con il già tanto vino cileno sul mercato fa temere per un ulteriore pressione a ribasso sui prezzi. Nell’emisfero Nord, invece, in attesa del decisivo andamento climatico dei prossimi 2-3 mesi, le indicazioni sono per una vendemmia 2015 in crescita nei Paesi più importanti, con quantità nella media storica ma decisamente superiori alla tribolata raccolta 2014. Per ora, infatti, l’evoluzione del vigneto promette volumi migliori (e qualcuno si sbilancia anche sulla qualità) tanto in Francia, soprattutto a Bordeaux e in Languedoc, che in Italia (osservati speciali il Veneto in generale, ed il Prosecco), e anche in Spagna, in particolare nella Rioja, regione più importante della viticoltura iberica. E anche in Usa, specialmente in California, dove ci si attende una vendemmia leggermente sopra la media storica dello Stato che produce oltre l’80% di tutto il vino degli States.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Pubblicato su

Altri articoli