02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PREMI

Awards by Food & Travel Italia: il supertuscan Oreno 2020 di Tenuta Sette Ponti è “Top dei Top”

Il miglior rosso al Brunello di Montalcino de “Il Marroneto”, cantina dell’anno è Villa Sandi: tutti i riconoscimenti “enoici”

È il supertuscan Oreno 2020 di Tenuta Sette Ponti il vino “Top dei Top” 2022, premiato dagli “Awards” della rivista “Food & Travel Italia” n. 5 , e quest’anno di scena, per la prima volta, in Puglia (“Destinazione dell’Anno”), ad Ugento (Lecce).
Un riconoscimento importante per la realtà enoica in Valdarno che si distende per 60 ettari a biologico, 250.000 bottiglie di produzione complessiva e che rappresenta ormai da più di due decenni a questa parte una delle realtà più rilevanti del nuovo corso enologico toscano. “Un vino unico, dal respiro internazionale, elegante e avvolgente. Un supertuscan ispirato allo stile bordolese ma con una forte impronta toscana” si legge nella motivazione del premio. In Toscana va anche uno dei due vino “Food & Travel Italia dell’Anno”: ad aggiudicarselo è il Nobile di Montepulciano Asinone 2019 dell’Azienda Agricola Poliziano, mentre l’altro va in Campania all’Aglianico Terre del Volturno Zicorrà 2018, prodotto da Caputo 1890. Ma la Toscana vince anche in un’altra categoria ambita, quella del vino “Rosso dell’anno”, con il Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2016 de Il Marroneto a primeggiare. A Montalcino finisce anche il “Premio Donne e Territorio dell’Anno” che è de Le Potazzine, azienda produttrice di Brunello tutta al femminile. La Sicilia è al top nei bianchi, grazie al Salealto Tenuta Ficuzza 2018 di Cusumano, mentre si risale nelle Marche per trovare il miglior rosato assegnato al Marche Rosato “Rosè” 2021 Velenosi. La Puglia brinda con il vino “Dolce dell’Anno” con l’etichetta Es Più Sole 2021 firmato Gianfranco Fino, la “Bollicina dell’Anno” fa, invece rima, con Trento Doc, merito del “Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2009”, prodotto da Ferrari Trento. Si va, invece, in Slovenia per il “Vino Internazionale dell’Anno” con il gradino più alto del podio conquistato dallo Chardonnay “Opoka” 2019 di Marjan Simčič.
La “Cantina dell’Anno” è Villa Sandi, leader del Prosecco Docg, guidata dalla famiglia Moretti Polegato; la cantina cooperativa premiata è, invece, la Cantina Due Palme a Cellino San Marco, che conta oltre mille soci per un totale 2.500 ettari vitati e 10 milioni di bottiglie prodotte. Qualità e sostenibilità attraverso i vitigni resistenti è la chiave che ha portato Nicola Biasi (nominato anche enologo dell’anno) ad essere premiato come “Progetto Vino dell’Anno” per la rete Resistenti Nicola Biasi (di cui abbiamo parlato qui https://winenews.it/it/il-vino-del-futuro-ecco-la-rete-di-imprese-resistenti-nicola-biasi-con-focus-sui-vitigni-piwi_472246/). “Sommelier dell’Anno” 2022 è Maurizio Cerio del Don Alfonso 1890 e “Wine Manager dell’Anno” è Valentina Bertini. Prestigioso riconoscimento anche per la Fondazione Italiana Sommelier (Fis) Puglia che, per la sua formazione di qualità, è stata nominata “Scuola dell’anno”.
Tra i premi speciali, da segnalare il “Personaggio dell’Anno”: ad aggiudicarselo è Giuseppe Cupertino, wine manager di Borgo Egnazia e Simona Natale, anima della griffe pugliese Gianfranco Fino. Renzo Rosso, patron di Diesel e di Diesel Farm, con cui produce vino e olio nel Vicentino (e azionista, con la sua Red Circle Investments, di Masi Agricola, ndr), è l’“Uomo dell’Anno”, mentre Camilla Lunelli, figura chiave per i successi del Gruppo Lunelli, è “The Best Woman”, e Walter Meccia è “Sommelier Food & Travel Italia dell’Anno”. Riconoscimenti anche per i giornalisti Daniele Bertocci ed Eleonora Cozzella; il “Comunicatore del Vino dell’Anno” è Chiara Giovoni, ambasciatrice italiana dello Champagne (e collaboratrice di WineNews, ndr), con Chiara Giannotti, migliore comunicatrice. Al mondo del vino è dedicato anche l’“Evento dell’Anno” assegnato a “Sbarbatelle”, progetto che muove dalla consapevolezza del crescente ruolo giocato da donne e giovani nel mondo del vino.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli