02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E GUIDE

Ca’ del Bosco, Cantina Terlano, Cataldi, Conterno e Fattoria Zerbina i top5 per Guida Veronelli 2019

Svelati i 5 Migliori Assaggi, insieme ai Super Tre Stelle e ai Grande Esordio, “capolavori liquidi” 2019 della Guida Veronelli

Franciacorta Annamaria Clementi 2008 di Ca’ del Bosco il miglior spumante, Terlaner I Grande Cuvée 2015 di Cantina Terlano il miglior bianco, Cerasuolo d’Abruzzo Piè delle Vigne 2016 di Cataldi Madonna Luigi il miglior rosato, Barolo Bussia Riserva Granbussia 2009 di Poderi Aldo Conterno il miglior rosso e il Passito Riserva AR Selections des Grains Nobles 2014 di Fattoria Zerbina il miglior vino dolce: ecco i 5 migliori assaggi per categoria della Guida Oro I Vini di Veronelli 2019, svelati oggi dal Seminario Veronelli alla Milano Wine Week, insieme ai vini premiati come Super Tre Stelle e Grande Esordio, in attesa della presentazione ufficiale della guida, che sarà di scena il 19 ottobre a a Venezia, presso la Fondazione Giorgio Cini, sede dell’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli.
Su 16.256 etichette recensite, 338 hanno meritato le Super Tre Stelle, in aumento rispetto alle 314 dell'edizione precedente. In questa selezione 2019 di “capolavori liquidi” primeggia la Toscana per numero di riconoscimenti conquistati, con ben 116 “super stellati”; al secondo posto si attesta il Piemonte, con 58 vini premiati, penalizzato da annate difficili per le sue prestigiose denominazioni. Seguono, poi, il Veneto (23), l’Alto Adige - Südtirol (19) e la Sicilia (16), regione leader dell’Italia Meridionale. Molto significativa e incoraggiante, quest’anno, la presenza di alcune etichette di assoluta eccellenza anche in regioni cosiddette minori, a testimonianza della vitalità e dei continui progressi del settore. Diminuisce, invece, rispetto all’edizione 2018 il numero dei Grandi Esordi, vini che, al loro primo anno in Guida, raggiungono o superano la soglia dei 94/100: 17 “debuttanti” che meritano appieno l’attenzione degli enofili.
“Veronelli li definiva “i vini più capaci di racconto” - ha dichiarato Andrea Bonini, direttore del Seminario Veronelli (associazione senza scopo di lucro che da oltre trent’anni promuove la cultura gastronomica) - e, in questo senso, ciascun Migliore Assaggio, Super Tre Stelle e Grande Esordio è una rappresentazione particolarmente riuscita di un luogo preciso, di uno o più vitigni, del clima e degli interventi agronomici effettuati in una specifica annata, oltre che delle scelte enologiche adottate dal Produttore. I vini premiati, meno del 2% dei campioni recensiti, costituiscono quanto di meglio propone quest’anno il settore vitivinicolo italiano secondo la Guida Oro I Vini di Veronelli”.
I 5 Migliori Assaggi sono i cinque vini che, nella rispettiva tipologia, hanno conseguito il più elevato giudizio in centesimi e, tra questi, spicca il punteggio assegnato al Miglior Vino Rosso: 100/100, giudizio massimo attribuito in passato dalla Guida in rarissime occasioni, che quest’anno va ala Piemonte. I Super Tre Stelle, sono invece i vini insigniti del massimo riconoscimento attribuito ai capolavori della vitivinicoltura italiana: le “tre stelle blu” identificano, infatti, esclusivamente i campioni che hanno ottenuto un giudizio uguale o superiore a 94/100 nelle degustazioni di selezione e valutazione effettuate dai Curatori Gigi Brozzoni, Marco Magnoli e Alessandra Piubello.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli