02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Cavalieri del Lavoro, tra i 25 imprenditori a cui il Presidente Mattarella ha assegnato il prestigioso riconoscimento, ben 4 vengono dal settore agroalimentare italiano: sono Giuseppe Condorelli, Giuseppe Ambrosi, Pietro Di Leo e Francesco Mutti

Non Solo Vino
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nomina quattro Cavalieri del Lavoro del mondo agroalimentare

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto dare un forte segnale: il settore dell’agroalimentare in Italia è fondamentale e pieno di risorse. Così tra i 25 imprenditori a cui ha assegnato il riconoscimento di cavaliere del Lavoro, ben 4 arrivano dal settore agroalimentare: sono Giuseppe Condorelli, Giuseppe Ambrosi, Pietro Di Leo e Francesco Mutti.

Non a caso si tratta di marchi diventati ormai simbolo di italianità e di prodotti di qualità, con una lunga storia di gestione familiare alle spalle. Giuseppe Condorelli è il titolare dell’omonima azienda dolciaria che si trova a Belpasso, in provincia di Catania, famosissimo per i suoi torroncini, figlio di Francesco Condorelli, fondatore dell’azienda ed ideatore del torroncino monodose. Proprio grazie a questa intuizione, il marchio Condorelli acquisisce immediatamente notorietà nazionale ed internazionale: oggi l’azienda trasforma ogni giorno 7.000 chili di mandorle per confezionare 15.000 chili di torrone morbido. Giuseppe Ambrosi è il presidente dell’Ambrosi Spa, nota azienda che produce latte e formaggi con sede a Castenedolo in provincia di Brescia; è anche il presidente di Assolatte e presidente della Camera di Commercio di Brescia. Pietro Di Leo, invece, è il titolare dell’omonima azienda aìdi Matera che produce biscotti: simbolo di quell’industria che coinvolge l’esperienza e le idee di diverse generazioni nello stesso settore. Poi c’è Francesco Mutti, amministratore delegato dell’azienda di famiglia, leader italiana nel settore delle conserve, fondata nel 1911 e che oggi ha un fatturato di oltre 250 milioni di euro annui.

Focus: i cavalieri del Lavoro 2017

Ambrosi Giuseppe - industria alimentare (Lombardia)

Aquilini Luigi - industria edilizia, costruzioni (Estero)

Bastioli Catia - industria chimica (Piemonte)

Bernini Fabrizio - industria robotica e automazione (Toscana)

Borghi Stefano - industria impiantistica (Emilia Romagna)

Cairo Urbano Roberto Agostino - comunicazioni (Lombardia)

Calissoni Laura - industria tessile (Lombardia)

Carnaghi Marisa - industria lavorazioni meccaniche (Lombardia)

Casoli Francesco - industria elettromeccanica (Marche)

Cimbali Maurizio - industria macchine alimentari (Lombardia)

Condorelli Giuseppe Valentino - artigianato dolciario (Sicilia)

Cuneo Solari Juan Bautista - grande distribuzione (Estero)

De Michelis Cesare - industria editoria

De Rosa Luigi - industria trasporti, logistica (Campania)

Di Leo Pietro - industria prodotti da forno (Basilicata)
Di Sipio Nicola - industria accessori autoveicoli (Abruzzo)

Ebner Michael - industria editoria giornali (Trentino Alto Adige)

Maldarizzi Francesco - commercio automobili (Puglia)

Marchetti Federico - commercio elettronico, beni lusso (Lombardia)

Mattioli Licia - artigianato gioielleria (Piemonte)

Messina Carlo - credito (Lombardia)

Mutti Francesco - industria conserve (Emilia Romagna)

Perotti Massimo - industria nautica (Liguria)

Recchi Giuseppe - infrastrutture tlc (Lazio)

Zigon Marco - industria elettromeccanica (Campania)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli