02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
EXPORT E PROMOZIONE

Chianti Wine Academy: in Cina per coltivare la cultura del vino italiano

In un mercato ancora da sviluppare (nei primi 4 mesi 2019, export a 41 milioni di euro), il Consorzio, con i corsi, nelle maggiori città del Paese
CHIANTI, CHIANTI WINE ACADEMY, CINA, CULTURA, vino, Mondo
Chianti Wine Academy: in Cina per coltivare la cultura del vino italiano

La grande Cina continua ad essere un piccolo mercato per il vino italiano: i dati più aggiornati dell’Istat, dicono che tra gennaio ed aprile 2019 il Belpaese enoico ha esportato oltre la grande muraglia vino per 41,8 milioni di euro (+6,4%). Eppure in tanti credono nelle potenzialità di questo enorme Paese, che vede crescere i consumi di vino. Come il Chianti, una delle denominazioni più grandi ed importanti d’Italia, che punta sulla formazione e sulla diffusione della cultura del vino italiano in Cina, con la Chianti Academy del Consorzio del Vino Chianti, guidato da Giovanni Busi, che, nei prossimi giorni, farà tappa in alcune delle più importanti città del Paese, con il primo appuntamento a Shenzhen, l’8 e il 9 agosto, poi a Canton, l’11 e 12 agosto, Pechino, il 13 e 14 agosto, e concludere a Shanghai il 17 e 18 agosto. Appuntamenti dedicati a professionisti e operatori del settore (240 i partecipanti) che vogliono conoscere e approfondire la storia e la cultura del vino toscano.
“La Cina si conferma uno dei mercati esteri più importanti per il vino italiano - spiega il presidente del Consorzio Vino Chianti, Giovanni Busi - insieme all’export è cresciuto anche l’interesse per la storia, la tradizione e l’innovazione che c’è dietro la Denominazione. Una tendenza confermata dal successo dell’Academy, un progetto che rientra nella più ampia strategia di promozione e valorizzazione del nostro vino, in un paese come la Cina dalle potenzialità enormi e in cui è necessario essere presenti costantemente per guadagnare posizioni rispetto ai nostri competitors”.
I corsi sono organizzati con il supporto dell’organizzazione di Interwine di Guangzhou, tra i leader del mercato fieristico cinese e da qualche anno partner del Consorzio nelle attività di promozione in Cina. I partecipanti avranno l’opportunità di conoscere la storia e la cultura legata alla denominazione, la catena di produzione e le politiche di tutela del prodotto. Gli studenti dell’Accademia avranno modo di trattare anche temi molto attuali, come gli abbinamenti con il cibo, il consumo tra i giovani, la comunicazione e il marketing del prodotto. Le lezioni sono abbinate a degustazioni specifiche delle 30 diverse etichette del Consorzio rappresentative di tutte le tipologie esistenti. Una seconda sessione di lezioni è in programma a settembre, a cui seguiranno gli esami finali. I partecipanti all’Academy riceveranno così la qualifica di “Chianti Wine Expert”, rilasciata dal Consorzio Vino Chianti, diventando ambasciatori del celebre vino toscano nel Paese del Dragone.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli