02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

COLDIRETTI & FESTIVITA’: “LA BENZINA RINCARA I MENU’ DI NATALE CHE VIAGGIA PER 2000 CHILOMETRI”. UN OTTIMO MODO PER COMBATTERE I RINCARI DEL COSTO DEI CARBURANTI E DELLA BENZINA È QUELLO DI ACQUISTARE PRODOTTI LOCALI E DI STAGIONE ...

Con ogni pasto che percorre in media 2.000 chilometri prima di giungere sulle tavole l’aumento del costo dei carburanti rischia di incidere pesantemente sui menù delle feste di Natale durante le quali ogni famiglia italiana avrà già una spesa aggiuntiva di 140 euro per pranzi e cenoni. Lo afferma la Coldiretti nell’analizzare gli effetti dell’aumento dei prezzi dei carburanti sulle tavole con il record da 2 anni raggiunto dalla benzina.

In un Paese dove oltre l`86% dei trasporti commerciali avviene su gomma l’aumento dei carburanti - sottolinea la Coldiretti - pesa notevolmente sui costi della logistica che incidono per quasi un terzo nella frutta e verdura. Una situazione che - continua la Coldiretti - si aggrava durante le feste di Natale dove è ancora molto diffusa la cattiva abitudine di portare in tavola prodotti fuori stagione che devono percorrere migliaia di chilometri prima di giungere sulla tavola. Consumare le ciliegie e le pesche dal Cile o i mirtilli argentini è - sottolinea la Coldiretti - una tendenza snob che concorre a far saltare il budget dei cenoni con prezzi superiori fino ad oltre dieci volte a quelli di mele, pere, kiwi, uva, arance e clementine made in Italy e appare del tutto ingiustificata perché si tratta spesso di prodotti poco gustosi e saporiti, essendo stati raccolti ad un grado di maturazione incompleto per poter resistere a viaggi.

Un ottimo modo per combattere i rincari del costo dei carburanti e della benzina è quello - conclude la Coldiretti - di acquistare prodotti locali e di stagione, meglio se direttamente dagli agricoltori in uno dei quasi mille mercati degli agricoltori di campagna amica, dove sono offerti cibi e bevande a chilometri zero, aperti nelle piccole e grandi città che offrono il miglior rapporto prezzi/qualità.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli